menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Consiglio Comunale "raddoppia", ecco le date delle prossime sedute

Una settimana impegnativa per l'amministrazione del capoluogo: ecco le date in cui si riunirà il Consiglio Comunale

Sarà una settimana di passione, l'ultima del mese di luglio, per il Consiglio Comunale di Avellino. L'amministrazione del capoluogo si riunirà per ben due volte nei prossimi giorni, con una seduta straordinaria e un'altra ordinaria. In ballo, tanti argomenti pronti a essere trattati nella sala consiliare del Palazzo di Città.

La prima seduta

La prima seduta, di carattere straordinario, si terrà il giorno 29 luglio 2020, con la prima convocazione fissata alle ore 8.00.  

Al centro del dibattito, innanzitutto, l'approvazione dei regolamenti di disciplina su Imu e Tari: in particolare, l'Assessore alle Finanze Vincenzo Cuzzola avanzerà ai presenti in aula la proposta di confermare, per la Tari, le tariffe del 2019, fissate con delibera commissariale n.41 del 26 marzo 2019 e definizione acconti.

A seguire, toccherà all'Assessore al Patrimonio, Stefano Luongo, relazionare ai presenti il piano delle valorizzazioni e delle alienazioni immobili di proprietà comunale 2020-2022, mentre l'ultimo punto all'ordine del giorno verrà illustrato dall'Assessore allo Sport, Giuseppe Giacobbe, in merito all'approvazione del regolamento d'uso del Campo Coni.

Qualora non si dovesse raggiungere il numero legale, nella prima convocazione, gli argomenti verranno trattati, in seconda convocazione, il giorno 30 luglio 2020, alle ore 8.00.

La seconda seduta

La seconda seduta, fissata in prima convocazione per il giorno 31 luglio 2020 alle ore 8.00, sarà molto più snella, in termini di argomenti trattati, ma non per questo meno importante della prima. In gioco, infatti, vi sarà l'approvazione del rendiconto della gestione 2019, la cui relazione sarà affidata all'Assessore alle Finanze Vincenzo Cuzzola.

A tal proposito, in una precedente videoconferenza, Cuzzola aveva affermato che il risultato conseguito dall'amministrazione per l'anno 2019 ammonterebbe a circa -43,692 milioni di euro: "Nel rendiconto del 2018, il disavanzo emergeva per circa -34 milioni. A prima vista, i numeri dicono che c'è un peggioramento, c'è un differenziale di quasi 10 milioni di euro. In realtà, già dall'inizio dell'anno, è venuta fuori una sentenza della Corte Costituzionale che obbliga alle amministrazioni comunali di indicare un Fall che, nel caso del Comune di Avellino, ammonta a circa 13 milioni di euro. Questo significa che, se questo Fall si verificasse, arriveremmo a un disavanzo per quest'anno di 47 milioni di euro. Pertanto, secondo le previsioni, potremmo dire che riusciremo a recuperare quasi 5 milioni di euro".

Anche nel caso della seduta del 31 luglio, qualora non si dovesse raggiungere il numero legale, nella prima convocazione, l’argomento verrà trattato, in seconda convocazione, il giorno dopo, ossia il 1 agosto 2020, alle ore 8.00.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento