Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Consiglio Comunale di Avellino, approvato il bilancio di previsione finanziario 2022-24

L'Assessore al Bilancio Cuzzola: "Abbiamo un mandato preciso: rispettare il ripristino degli equilibri. Non dobbiamo piangerci addosso, pensiamo al futuro"

In data odierna si è riunito il Consiglio Comunale di Avellino: argomento principale all'ordine del giorno l'approvazione del bilancio di previsione finanziario 2022-24, passata con 19 voti favorevoli.  

Cuzzola: "Grande traguardo se riuscissimo a ripianare 4 milioni di euro l'anno"

A relazionare il punto, l'Assessore al Bilancio Enzo Cuzzola: "Siamo riusciti ad avere quel margine di copertura che ci permetterà di far fronte ai conti. Abbiamo un mandato preciso: in primis, dobbiamo rispettare il ripristino degli equilibri non inteso come pareggio di bilancio, bensì come equilibri di parte corrente ed equilibri di parte capitale. Se noi riuscissimo a ripianare, tra disavanzi pregressi e debiti fuori bilancio, 4 milioni di euro l'anno, riusciremmo a raggiungere un grande traguardo. Non dobbiamo piangerci sempre addosso, riguardo a questa condizione di crisi. Adesso, dobbiamo cominciare a pensare al futuro. Il project financing è una scelta strategica, condivisibile o meno. La carenza di personale negli uffici comunali è forte: sicuramente, bisogna potenziarlo, così come bisogna investire nell'esternalizzazione dei servizi".

Santoro: "C'è la questione dei nuovi debiti, continuiamo a incassare poco"

Non sono mancate le perplessità da parte dell'opposizione, riguardo al bilancio di previsione. "C'è la questione dei nuovi debiti, circa 7-8 milioni di euro, più altre cifre che si andranno ad aggiungere" nota Amalio Santoro del gruppo consiliare Si Può. "Abbiamo una serie di cose su cui dovremmo ragionare. Lo dico con serenità, anche ai revisori: non limitatevi a un'analisi troppo stringata. Non abbiamo un futuro magnifico. C'è, poi, un altro dato singolare: ci sono, tra gli aiuti del Governo, anche quelli per il trasporto scolastico, ma non abbiamo asili e non abbiamo il trasporto scolastico. Per cui mi chiedo, in un ipotetico bilancio di previsione, queste voci dove vadano a finire".

Inoltre: "Continuiamo a incassare poco. Si è fatto riferimento all'ultimo anno. Ma se andiamo a considerare l'ultimo quinquennio, escludendo i due anni del Covid, non siamo a numeri epocali. Le cifre dell'IMU e delle concessioni edilizie sono sempre al loro posto. Ma possiamo immaginare una riduzione per qualche fascia di popolazione? Visto ciò che ci costa Assoservizi, questo sprint alla Jacobs non mi sembra si sia visto. Dovremmo entrare anche più nel dettaglio delle cifre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale di Avellino, approvato il bilancio di previsione finanziario 2022-24
AvellinoToday è in caricamento