Politica

Il saluto del sindaco Foti ai dipendenti: "Va rivista la macchina amministrativa"

L'ultimo atto del primo cittadino

Ormai manca poco a cedere la poltrona di primo cittadino. Paolo Foti nell'ultimo giorno dell'apertura degli uffici e in vista del voto del 24 giugno, saluta i dipendenti. 

"Lascio il mio sindacato con grande serenità e soddisfazione per i risultati che si potevano ottenere. Nel 2013 abbiamo trovato una situazione economica difficile, e tra mille sacrifici e con il conforto del personale siamo riusciti a tenerli in equilibrio. Consegniamo al prossimo sindaco una situazione assolutamente diversa dal 2013, abbastanza tranquilla. Questo non significa che il primo punto non debba essere il monitoraggio continuo dei conti ed il contenimento dei costi. Soprattutto continuando nel recupero delle sacche di evasione. E poi l’impegno sulla riorganizzazione della macchina comunale. Qui va in pensione un dipendente al mese e la situazione non può reggere. Bisogna dare nuova linfa alla macchina comunale. Quando sono arrivato c’erano 8 dirigenti, oggi ne ho 4. Fatto questo la prossima amministrazione si potrà dedicare al suo programma e, spero alle politiche sociali ed alla lotta alle povertà"

Sulla macchina amministrativa aggiunge: "Non sempre l’assetto dirigenziale ha risposto in modo efficace ed efficiente. I cittadini devono sapere che i compiti di gestione spettano ai dirigenti. Se la gestione funziona male le risposte alla città non arrivano. Io ho avuto anche qualche scontro con loro ma lascio con uno staff pronto a dare le risposte e il contributo alla prossima amministrazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il saluto del sindaco Foti ai dipendenti: "Va rivista la macchina amministrativa"

AvellinoToday è in caricamento