Summit del comitato direttivo della Cgil Avellino sul tema delle vertenze locali

"La Cgil ha chiesto l’attivazione di un protocollo di legalità collegato ai vari appalti che riguardano la città"

Nella giornata di oggi, alle ore 10.00, presso il Centro per la Formazione e Sicurezza in Edilizia (Cfs) ad Atripalda in contrada San Lorenzo, si riunisce il comitato direttivo della Cgil di Avellino. Relazionerà il segretario generale della Cgil di Avellino,Franco Fiordellisi. Sarà presente il segretario organizzativo della Cgil Campania, Nicola Ricci

"La scelta del Cfs non è casuale", spiega Fiordellisi. "La Cgil – prosegue il segretario generale - ha infatti chiesto l’attivazione di un protocollo di legalità collegato ai vari appalti che riguardano la città. Inoltre, stiamo promuovendo un progetto, in collaborazione con la rete Soma, Spi Cgil, Fillea Cgil e Sunia, collocato nell'ambito del programma di lavoro sulla qualità e sulla sostenibilità urbana, che vuole declinare, a livello territoriale, alcuni importanti obiettivi, tenendo insieme riqualificazione del patrimonio edilizio esistente, contenimento dei consumi energetici, lavoro". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L'idea è quella di partire dalle agevolazioni fiscali presenti per spese relative ad interventi di ristrutturazione, riqualificazione energetica e adeguamento sismico, prorogate con alcune modifiche rispetto agli anni precedenti dalla Legge di Bilancio 2018-2020 ed estese agli Istituti autonomi per le case popolari. Nei contesti dove insistono complessi di proprietà ex IACP, l'opportunità di interventi è particolarmente importante soprattutto nelle aree caratterizzate da maggior degrado". "Vogliamo farci portatori di una vertenza urbana, individuando prioritariamente 5 realtà di edilizia residenziale pubblica, dove intervenire con specifiche vertenze locali, mettendo insieme istituzioni territoriali, istituti autonomi ex IACP, università e professioni, imprese edili, sistema bancario e rappresentanze degli inquilini, in un percorso partecipativo, con contrattazione sociale e inclusiva nei territori, individuando, territorialmente, le risorse che possono essere utilizzate. Partendo appunto dalle detrazioni, e con l'utilizzo di risorse nazionali e locali, anche relativi a programmi già finanziati. Pensiamo – conclude Fiordellisi - che tale percorso, possa essere di reciproca utilità per le nostre attività in ambito territoriale di Avellino".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Coronavirus, chiude il bar Nolurè

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Coronavirus, in Campania è allarme arancione

  • Cgil: alla scuola elementare Palatucci, un provvedimento assurdo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento