rotate-mobile
Politica Cervinara

Cervinara, ecco la nuova ordinanza del sindaco Lengua: "Tutelare la movida positiva"

In atto i provvedimenti che disciplinano l’orario di apertura e chiusura dei locali pubblici che esercitano l'attività di somministrazione di cibo e bevande

Un'ordinanza per tutelare la cosiddetta "movida positiva" ed evitare che i ragazzi possano assumere comportamenti pericolosi per la propria incolumità e per quella dei propri coetanei. Così, il sindaco di Cervinara Caterina Lengua, insieme ai primi cittadini dei comuni sanniti di Airola e Montesarchio, Vincenzo Falzarano e Franco Damiano, ha deciso di regolamentare  l’orario di apertura e chiusura dei locali pubblici che esercitano l'attività di somministrazione di cibo e bevande.

I dettagli sono stati spiegati dai tre sindaci, in una nota congiunta: “Da tempo abbiamo fatto del confronto tra sindaci uno strumento per affrontare al meglio le situazioni che interessano le nostre comunità. Anche in questo caso abbiamo condiviso una valutazione ed assunto un’unica decisione, consapevoli che nel territorio dei nostri tre comuni si concentra un alto tasso di locali per il divertimento giovanile. I ragazzi della Valle Caudina ed anche di altri comuni  vengono nei nostri paesi per trascorrere qualche ora di allegria in sicurezza. Da un lato, avevamo l’esigenza di tutelare il sano divertimento, la cosiddetta 'Movida positiva'. Dall’altro, dovevamo tenere bene in conto anche la tranquillità dei residenti, delle persone che vivono nei pressi di questi locali, sapendo che spesso parliamo di anziani ed ammalati. Senza contare che la nostra decisione va incontro anche alle esigenze della Pubblica Sicurezza. Così, come sindaci di Airola, Cervinara e Montesarchio, abbiamo adottato la stessa delibera che disciplina l’orario di apertura e chiusura dei locali pubblici che esercitano l'attività di somministrazione di cibo e bevande. In estate e sino al 14 settembre, dal lunedì al giovedì, i locali dovranno chiudere entro le due. Nei fine settimana, a partire dal venerdì, la chiusura si sposta di un’ora e si arriva alle tre. Questo vale anche per festivi e prefestivi. In questo modo evitiamo che i ragazzi possano spostarsi da un comune all’altro alla ricerca di un locale aperto. Sappiamo tutti bene che questi spostamenti, ad una certa ora e con qualche drink di troppo, possono risultare molto pericolosi. Con questa scelta condivisa restituiamo anche una maggiore tranquillità alle famiglie dei nostri giovani. Dal 15 settembre i locali durante la settimana dovranno chiudere all’una. Nei fine settimana, sempre a partire dal venerdì, chiuderanno alle due. Questo vale anche per i prefestivi. Crediamo di aver tenuto conto di tutte le esigenze e ci auguriamo che sempre più giovani possano visitare le nostre terre”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervinara, ecco la nuova ordinanza del sindaco Lengua: "Tutelare la movida positiva"

AvellinoToday è in caricamento