rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Le sfide del Centrosinistra: trovare il candidato sindaco e superare l'imbarazzo per Costantino Giordano

Il centrosinistra, con un'ampia coalizione politica orientata verso la progressività, ambisce a riconquistare Palazzo di città: "La chiarezza politica, la coerenza e la responsabilità emergono come elementi cruciali per la costruzione di una coalizione progressista capace di rispondere alle sfide della città"

Il panorama politico di Avellino si prepara ad affrontare una fase cruciale con il rinnovo del consiglio provinciale e la definizione del candidato sindaco in vista delle elezioni amministrative dell'anno prossimo. Un momento determinante per il centrosinistra, un'ampia coalizione politica orientata verso la progressività, che ambisce a riconquistare il Palazzo di città attualmente occupato dall'uscente Festa, mentre il centrodestra cerca conferme sul territorio, sostenuto dal consenso di governo.

Il cuore pulsante di questa alternativa è rappresentato dal Partito Democratico (Pd), Sinistra Italiana, il Movimento 5 Stelle, Avellino Prende Parte, Controvento e altre associazioni attive in città. La collaborazione tra queste forze è fondamentale per costruire un progetto politico inclusivo e rispondente alle esigenze della città.

"Da mesi stiamo dedicando sforzi considerevoli per costruire un'alternativa a questi anni di governo discutibile della città, al sindaco uscente e alla sua giunta. È imperativo farlo correttamente", afferma il coordinatore irpino di Sinistra Italiana, Roberto Montefusco. Montefusco sottolinea l'importanza della chiarezza politica e della coerenza all'interno della coalizione, esortando tutte le forze coinvolte a definire le proprie posizioni.

La questione di Costantino Giordano continua a destare enorme imbarazzo 

Il coordinatore evidenzia che la costruzione di una coalizione credibile richiede chiarezza su temi cruciali come il perimetro della coalizione e i criteri per la selezione del candidato sindaco. "La somma di sigle non garantisce automaticamente la vittoria. Si è illusi che così fosse, e la storia dovrebbe insegnare qualcosa. Pertanto, ci auguriamo che prevalga il buon senso e la saggezza nel presentare ad Avellino la soluzione e la proposta più efficace", prosegue Montefusco.

Le preoccupazioni del centrosinistra si concentrano su Monteforte Irpino e San Martino Valle Caudina, in particolare sulla questione del sindaco Giordano. "Abbiamo dichiarato che, dal momento dell'apertura delle indagini e dalla notifica dell'avviso di garanzia al sindaco Giordano, si sono create le condizioni per la necessità di un passo indietro da parte sua. Questa posizione è ancora più rafforzata dopo gli sviluppi del procedimento legale e il rinvio a giudizio", conclude Montefusco, sottolineando l'importanza della responsabilità politica.

Il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle, Vincenzo Ciampi, contribuisce alla discussione sottolineando la necessità di fare chiarezza su diverse questioni. "La prossima non sarà un'elezione politica. La partita non si giocherà sull’ideologia. La questione morale, invece, è fondamentale ma non può essere un ostacolo. Noi dobbiamo dare la risposta che, determinate situazioni, non troveranno più spazio al Comune di Avellino. Metteremo dei paletti. Chi si troverà in condizioni penalmente perseguibili dovrà agire con responsabilità facendo le scelte necessarie. L’accordo va fatto su questo e su nulla d'altro. Dobbiamo avere ben chiara questa esigenza", conclude Ciampi.

  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le sfide del Centrosinistra: trovare il candidato sindaco e superare l'imbarazzo per Costantino Giordano

AvellinoToday è in caricamento