Carmela Grasso del centrodestra: "Mandiamo a casa la famiglia De Mita"

Incontro ad Ariano con tutti i rappresentanti dei partiti

Carmela Grasso, candidata del centrodestra nel Collegio uninominale della Camera "Alta Irpinia- Ariano", ha debuttato nella sua Ariano. Presente il sindaco e presidente di Provincia Domenico Gambacorta, il senatore Cosimo Sibilia candidato al Collegio proporzionale alla Camera "Avellino-Benevento" e Ines Fruncillo candidata al Collegio proporzionale alla Camera "Avellino-Benevento". Centrodestra al gran completo con gli alleati Marco Pugliese candidato al Proporzionale alla Camera con la "Lega" e Franco Lo Conte, candidato al Proporzionale alla Camera con "Noi con l’Italia".

Ad aprire il dibattito Domenico Gambacorta: "Parliamo di problemi veri, abbiamo già detto che abbiamo bisogno di essere concreti perché il Mezzogiorno dal 2008 soffre una crisi profonda che ha visto 500mila giovani andare via ed è difficile sperare che possano tornare. Dobbiamo insistere perché ci sia una forte ripresa produttiva nel Mezzogiorno. E la ripresa si ottiene affiancando le imprese manifatturiere e artigianali. Con il Governo Berlusconi, in Valle Ufita è nato il patto dell’Agroalimentare ed è un patto che funziona. Dal 2008 gli incentivi per il Mezzogiorno sono stati bloccati, poi ci ha pensato il funesto Governo Monti. Se vogliamo parlare della nostra agricoltura non sono stati fatti passi avanti sull’etichettatura. Il “Made in Italy” viene cacciato fuori dai mercati europei scavalcato addirittura dai surrogati. Gli agricoltori italiani chiedono meno burocrazia. E’ un Paese che è arrivato alla follia".

Cosimo Sibilia ha dichiarato: "E’ vero che siamo in vantaggio, è vero che sfioriamo la maggioranza assoluta, ma noi la partita ce la giochiamo sui collegi uninominali. Solo così avremo la maggioranza. E uno dei collegi cruciali è proprio questo. Vedere tanta gente mi dimostra che c’è tanto affetto nei confronti della candidata Carmela Grasso. Sono pronto, come ho fatto da presidente della provincia, a rinnovare il mio impegno. Noi siamo persone oneste, lavoriamo e produciamo. Prima di parlare di altri i rappresentanti del movimento 5 stelle si rendessero conto di quello che c’è nel loro interno". A parlare di riscatto e di rilancio di fronte ad un'Irpinia disastrata, è stata anche la candidata Ines Fruncillo: "Quello di Ariano è un popolo lungimirante e sa bene che il centrodestra è il motore per il rilancio. Siamo in un momento difficile e ci siamo arrivati perché abbiamo avuto uno scenario nazionale che ha governato male. La crisi l’hanno pagata i cittadini e le classi meno abbienti. La politica non è clientela, ma risposta a tutti. Solo così si sviluppa un territorio. Noi di Forza Italia vi chiediamo di aiutarti a ricostruire l’Italia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il gran finale con Carmela Grasso:  "C'è chi dice che la mia candidatura è il frutto di un patto di desistenza, io dico che dovrebbe cambiare la prima lettera della parola: non si tratta di desistenza ma di resistenza. Io sono forte e voglio vincere: la mia presenza qui è la vostra presenza. Io voglio rappresentare un territorio che esiste e che per troppo tempo è stato mortificato. Tra i miei avversari c’è Giuseppe De Mita, anzi lo zio Ciriaco. Lo stesso che da anni sostiene che la provincia di Avellino finisce al ponte di Melito, il 4 marzo si accorgerà dell’errore. Dobbiamo dire basta ad un sistema clientelare che ha reso schiavi questi territori, loro hanno annullato le speranze, tutti i nostri enti sono avvolti da una cappa. L’esempio emblematico, manco a dirlo, è quello della sanità, ovvero dell’Asl che continua ad essere il santuario della clientela, dove il merito viene mortificato e si distribuiscono posti in cambio di consenso. Con questa coalizione di centrodestra siamo forti a livello nazionale e anche su questo collegio. Abbiamo la possibilità di segnare il nostro riscatto. Passeremo alla storia perché per una volta per tutte abbiamo battuto la famiglia De Mita e lo saprà tutta l’Italia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali: i voti di tutti i candidati irpini

  • Scuola, caos e rabbia ad Atripalda: 'volano stracci' tra la dirigente e le mamme

  • Sabato sera di sangue, incidente mortale sul raccordo Salerno-Avellino

  • Elezioni regionali, chi sono i quattro eletti in Irpinia

  • Elezioni regionali 2020: i risultati in Irpinia

  • Incidente mortale sul Raccordo Avellino-Salerno: le immagini del drammatico sinistro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento