Politica

Carmela Grasso (Centrodestra): "Sfiderò gli avversari a viso aperto"

Dovrà vedersela contro Giuseppe, deputato uscente e nipote di Ciriaco De Mita candidato per il Partito Democratico e il centrosinistra in Alta Irpinia-Ariano

«Nè compromessi nè patto di desistenza. La mia è una candidatura libera e responsabile». Così Carmela Grasso, biologa di Ariano Irpino e già consigliere comunale del Tricolle, smonta subito i sospetti e i veleni messi in circolo ad arte sulla sua prima discesa nel campo politico nazionale. Sabato mattina sarà presente a Napoli nella sede di Forza Italia per la presentazione dei candidati campani in lizza per un seggio a Camere e Senato. Concreta e determinata. Modi garbati e grinta da vendere.

Carmela Grasso non ci sta a passare per l’agnello sacrificale e annuncia già i punti salienti del programma che illustrerà durante la campagna elettorale. La prossima settimana, con molta probabilità, ci sarà la presentazione della sua candidatura anche ad Ariano. «Il territorio innanzitutto- spiega la Grasso-. Più che agli slogan ad effetto credo nei fatti, nella concretezza delle proposte, nel confronto diretto con le comunità. La politica del passato ha fatto il suo tempo. I cittadini vogliono risposte non chiacchiere, azioni non proclami».

Da professionista della sanità Carmela Grasso fa sapere che il suo impegno sarà votato a favorire un miglioramento delle prestazioni sanitarie in loco. Basta alle migrazioni fuori regione per farsi curare. Basta alle intromissioni esasperate dei potentati locali nel servizio pubblico. E ancora: massima attenzione al comparto agricolo, fiore all’occhiello dell’economia irpina. «Occorre incentivare il rientro sul territorio dei giovani costretti a lasciare i paesi d’origine perché qui non sono state create le condizioni per un loro inserimento- continua sempre Carmela Grasso candidata alla Camera sotto il vessillo di Forza Italia-. Ben vengano maggiori incentivi e sgravi all’agricoltura proprio al fine di motivare le giovani generazioni a investire le competenze acquisite in un settore che è in espansione. Il made in Irpinia va assolutamente difeso e promosso attraverso una rete di figure professionali che facciano gli interessi del territorio e non quelli bieghi di bottega». Ha le idee chiare Carmela Grasso e la volontà di girare il collegio Ariano-Alta Irpinia per farsi conoscere ma ancor più per ascoltare le richieste che arrivano dalle comunità locali penalizzate e deluse da una cattiva politica. Attenzione pure ai collegamenti e alle aziende in difficoltà a causa di un regime fiscale asfissiante.

«Bisogna puntare a un fisco più leggero e vicino a chi investe e dà lavoro- conclude Carmela Grasso-. Sono favorevole alla Flat Tax proposta dal Presidente Berlusconi perché darebbe una boccata d’ossigeno all’economia e favorirebbe così la ripresa del tessuto produttivo locale. L’Irpinia deve svoltare e per farlo deve puntare su persone credibili e motivate, su profili concreti da sempre vicini al territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carmela Grasso (Centrodestra): "Sfiderò gli avversari a viso aperto"

AvellinoToday è in caricamento