Carlo Sibilia si confessa: "Da giovane ho fumato le canne"

Il sottosegretario irpino ha risposto alle domande dei conduttori di Un giorno da pecora

“Da giovane ho fumato le canne”, la confessione di Carlo Sibilia, attuale sottosegretario al Ministero dell’Interno in diretta radiofonica alla trasmissione “Un giorno da pecora”. Il portavoce/deputato del Movimento 5 Stelle non è nuovo ad uscite sopra le righe da quando è iniziata la sua carriera politica.

Queste le parole: “Se mi sono mai fatto una canna? Sì, assolutamente, quando ero alle scuole superiori – ha affermato sicuro Carlo Sibilia -. Secondo me deve esser vista come una pianta che ha un principio attivo e che aiuta anche nelle malattie. Se il suo consumo fosse davvero ben regolato, se ne potrebbe parlare non solo con scopi curativi, ma anche per fini ludici”.

Alle domande impertinenti di Giorgio Lauro e Geppi Cucciari: Lei si e’ fatto una canna perche’ aveva delle malattie? “No, io non avevo nessuna malattia”.

Era capace anche di ‘rollare’? “Se uno deve costruirla, chiaramente…ci vuole manualita’, bisogna imparare”. Come mai ha smesso? “Ho altri interessi, faccio politica a tempo pieno, e nel tempo libero seguo la pallacanestro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il  messaggio di Carlo Sibilia è anche politico: ha provato a sensibilizzare Matteo Salvini sull’utilizzo della cannabis e sulla proposta di legge del deputato M5S Matteo Mantero, depositata qualche giorno fa. L’intento, da parte dei pentastellati, è quello di sottrarre il mercato della cannabis alla criminalità organizzata. Una proposta che ha incontrato il favore di diverse associazioni. Per ingraziarsi il suo diretto superiore Salvini, qualcuno malignamente ha pensato che  ha indossato una cravatta verde anche se quel colore probabilmente si avvicina più alle radici avellinesi di Carlo Sibilia. E non dispera nel far cambiare idea a Salvini e a tutta la Lega: ““Perche’ capisce che c’e’ un problema di sicurezza. Ma se noi lo trattiamo come la soluzione a quel problema ci possiamo convincere tutti. Con lui ne parleremo sicuramente”. Me lo auguro che cambi idea. I contratti possono tranquillamente aggiornarsi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus: è gravissimo al "Moscati"

  • Carmen, 14 anni, è scomparsa da Avellino: aiutateci a trovarla

  • Dramma in Irpinia, il comandante dei carabinieri è stato trovato senza vita

  • Coronavirus in Irpinia: 10 nuovi casi nelle ultime 72 ore, riapre la Palazzina Alpi al Moscati

  • Salgono i casi di Covid a Santa Lucia di Serino, uno anche a San Michele

  • Coronavirus in Irpinia, l'Asl conferma tutti i casi positivi del serinese

Torna su
AvellinoToday è in caricamento