Pratola Serra, dopo il blitz dei Carabinieri è scontro tra Amministrazione e opposizione

L'Amministrazione risponde alle accuse di "Siamo Pratola Serra"

Riportiamo di seguito una nota dell'Amministrazione comunale di Pratola Serra. "In merito alla nota apparsa sui canali social del gruppo di minoranza consiliare “SiAmo Pratola Serra”, l’Amministrazione Comunale e tutte le persone coinvolte nella vicenda intendono fare delle precisazioni. Come facilmente verificabile dai video registrati, il Sindaco Emanuele Aufiero e il Presidente del Consiglio, Tonino Aufiero, non hanno mai parlato di “sceneggiata messa in atto dai Carabinieri”, ringraziando addirittura l’Arma per la delicatezza avuta in questa difficile operazione. Come sempre, la minoranza consiliare travisa e mistifica, ad arte, la realtà delle cose, attribuendo al Sindaco e al Presidente del Consiglio Comunale frasi e parole mai pronunciate, a meno che non dobbiamo ipotizzare una lunga e persistente “guerra” con la lingua italiana che li porta a dare un senso completamente fuorviante a quanto detto in conferenza stampa. E’ stata ribadita la fiducia nella Magistratura e nell’operato della polizia giudiziaria, manifestando, con correttezza e massimo equilibrio, soltanto l’amarezza per l’eccessivo dispiegamento di forze che poteva essere risolto con poche unità, soprattutto per acquisire gli atti presso la Casa Comunale, tra l’altro già in possesso della Magistratura".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ricordiamo che gli esiti delle perquisizioni domiciliari e presso gli uffici comunali hanno dato esito negativo, come testimoniano i verbali notificati e sottoscritti. Tutto è nato da un procedimento iscritto nel 2018 prima a carico di ignoti, poi con l’iscrizione di 13 persone nel registro degli indagati, verosimilmente dietro denuncia della minoranza consiliare. Nel momento in cui si avrà la possibilità di accedere agli atti, saranno resi pubblici nomi e cognomi delle persone che hanno scatenato quanto accaduto. Massima stima per la persona dell’Avv. Gaetano Aufiero, ottimo e valido professionista, ingiustamente additato come “showman” dal gruppo di minoranza, che non ha fatto altro che ripercorrere i 13 anni di Amministrazione Aufiero con le decine e decine di denunce, presentate presso tutti gli organi di giustizia, a firma del gruppo di minoranza il quale ha manifestato la sua personale sorpresa per una attività investigativa che, a suo avviso e da Avvocato con oltre 25 anni di professione, poteva essere svolta con modalità diverse e meno invasive. Chi nega sa di farlo, in quanto sono fatti noti e comprovati, conclusisi con archiviazioni. L’Avv. Aufiero si è sempre distinto per una condotta scrupolosa e, con le sue parole e con le sue azioni, ha sempre messo in risalto la propria competenza, professionalità e preparazione. Ribadiamo, nuovamente, la nostra estraneità ai fatti, siamo tranquilli, sereni e NON MOLLIAMO. Un consiglio al gruppo consiliare di minoranza: buone occasioni per tacere non mancano mai!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autocertificazione, ecco il nuovo modulo da scaricare

  • Incidente mortale in moto: chi era Maria, professionista dal "gran cuore"

  • Coronavirus in Campania: De Luca chiude le scuole primarie e secondarie

  • Decathlon Mercogliano, partono i colloqui di lavoro per l'imminente apertura

  • Incidente fatale sull'A16, muore un 25enne irpino

  • Chiude il Civico 12: per Carmine Pacilio si apre una nuova storia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento