menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio approvato con 11 voti e Foti manda all'opposizione gli assenti

Foti resta appeso ad un filo. Ma i dissidenti della maggioranza avranno ora il coraggio di firmare le dimissioni insieme all'opposizione?

Paolo Foti per sua stessa ammissione annuncia di avere una nuova maggioranza di soli dieci consiglieri. Lo tengono in piedi Petitto, Percopo, Grella, Russo, Giacobbe, Nargi, Cucciniello Mario, Amodeo, D'Argenio e Tornatore votando insieme alla fascia tricolore il bilancio. Matetich, Poppa e Galluccio si astengono.

Che aggiungere? Poco o nulla. Ma un dato va evidenziato: non inganni il passaggio positivo odierno in consiglio perchè i numeri sono chiari: Foti resta appeso ad un filo. Ma i dissidenti della maggioranza avranno ora il coraggio di firmare le dimissioni insieme all'opposizione? Perchè le parole di Foti "mandano" all'opposizione chi non c'era: "Mai come oggi abbiamo celebrato un Consiglio spartiacque fondamentale. Stasera in particolare registro che questa è la maggioranza che sostiene il sindaco e questa amministrazione. Giacobbe lo ha rimarcato, così come lo hanno fatto Giordano, Bilotta e Arace: chi non è nella condizione di sostenere questa maggioranza venga in Aula, in questo caso vota contro o in alternativa presenta una mozione di sfiducia. Stasera si è chiusa una fase, segnando uno spartiacque politico. Dichiaro alla città che questa è la mia maggioranza, questi sono i consiglieri comunali di maggioranza coi quali ho il dovere di confrontarmi. È evidente che ci sono tutte le difficoltà messe in evidenza dalle opposizioni però lasciatemi verificare nei prossimi giorni come e se con questi numeri e con questa maggioranza, con il garbo delle opposizioni e con l’aiuto di Dio, si può portare la città di Avellino verso una condizione migliore".

Proprio mentre in Consiglio comunale si discuteva arrivava una formale missiva, a firma del Sovrintendente del Teatro San Carlo di Napoli, Rosanna Purchia, che sancisce la fine della collaborazione tra il Massimo avellinese ed il più antico Teatro d’Europa, collaborazione che per la stagione 2016 avrebbe dovuto portare sul palco del Gesualdo, il prossimo ottobre, l’Aida di Franco Dragone

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Sport

    Avellino implacabile, soffre ma vince anche a Catanzaro: 0-1

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento