menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio consuntivo, Cuzzola: "Recuperiamo quasi 5 milioni di disavanzo"

L'Assessore al Bilancio del Comune di Avellino descrive la situazione del rendiconto: "Grazie a operazioni straordinarie siamo riusciti a ridurre la massa debitoria"

Una riduzione di quasi 5 milioni di euro del disavanzo fatto registrare nel rendiconto 2018, con una conseguente diminuzione della massa debitoria, ora assestatasi intorno ai 12,4 milioni. L'Assessore al Bilancio del Comune di Avellino, Vincenzo Cuzzola, ha fornito in videoconferenza alcuni dati significativi del bilancio consuntivo dell'Ente di Piazza del Popolo.

Disavanzo: "Da 34 a 43 milioni, ma sarebbero potuti esserne di più"

Dal consuntivo emergono dati confortanti, dunque, nonostante il percorso dell'amministrazione comunale del capoluogo sia ancora in salita e il disavanzo registri, comunque, un ulteriore aggravamento della situazione rispetto all'anno precedente. "Avendo constatato che l'approvazione del bilancio di previsione slitterà sicuramente oltre il 31 luglio e pensando di fare lo stesso anche con il preventivo, diverso era il discorso con il rendiconto" spiega Cuzzola. "Ricorderete la storia delle delibere, tutto è avvenuto in corsa. Quest'anno il rendiconto si sarebbe dovuto approvare con dati alla mano. Si è quindi deciso di assoggettare i residui a un doppio passaggio, ossia a un primo riaccertamento, propedeutico a ogni piano di riequilibrio, e a un altro riaccertamento ordinario".

Secondo Cuzzola: "Ciò che importa evidenzare è il risultato di amministrazione 2019, con un -43,692 milioni di euro circa. Considerate che, nel rendiconto del 2018, il disavanzo emergeva per circa -34 milioni. A prima vista, i numeri dicono che c'è un peggioramento, c'è un differenziale di quasi 10 milioni di euro. In realtà, già dall'inizio dell'anno, è venuta fuori una sentenza della Corte Costituzionale che obbliga alle amministrazioni comunali di indicare un Fall che, nel caso del Comune di Avellino, ammonta a circa 13 milioni di euro. Questo significa che, se questo Fall si verificasse, arriveremmo a un disavanzo per quest'anno di 47 milioni di euro. Pertanto, secondo le previsioni, potremmo dire che riusciremo a recuperare quasi 5 milioni di euro".

Importanti le misure messe in atto per ridurre il disavanzo: "Operazioni straordinarie di rivisitazione dei numeri di bilancio e dei rapporti con creditori e debitori, come ad esempio con Acs e Alto Calore - continua Cuzzola - Tali operazioni ci consentono un risparmio concreto e consistente".

Debiti di bilancio: "Siamo riusciti a censirli tutti"

Uno dei dati più interessanti, sottolinea Cuzzola, riguarda i debiti di bilancio: "La cifra debitoria che noi avevamo censito ammontava a circa 13,2 milioni, più 5,5 di disavanzo: saremmo arrivati a 17,7 milioni di massa passiva. Oggi, ci troviamo in una massa passiva di -12,4 milioni. Abbiamo censito tutti i debiti, anche quelli che non erano rintracciabili nel piano". 

Ovviamente, conclude l'assessore: "L'ente, finché è in piano di riequilibrio, viene inteso come deficitario. Tuttavia, le assunzioni non sono bloccate, bensì sottoposte al vaglio della commissione ministeriale che, una volta valutati i bilanci, non ha motivo di dare un parere negativo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Stop ai vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson dal 2022

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento