"Dal silenzio all'ostentata propaganda": il gruppo consiliare Ricominciamo da Nusco attacca il sindaco De Mita

Il capogruppo Francesco Biancaniello ha accusato l'attuale primo cittadino ed ex primo ministro, riguardo alla mancanza di attenzione nei riguardi dei problemi che, da tempo, attanagliano la comunità altoirpina

Il gruppo consiliare "Ricominciamo da Nusco" torna all'attacco, contro il sindaco Ciriaco De Mita. Tramite una nota, il capogruppo Francesco Biancaniello ha accusato l'attuale primo cittadino ed ex primo ministro, riguardo alla mancanza di attenzione nei riguardi dei problemi che, da tempo, attanagliano la comunità altoirpina.

"Magicamente dal silenzio assordante di una amministrazione assente si passa alla più ostentata illusoria propaganda. Nel mezzo nessuna reale programmazione degna di questo nome, nessun immediato e concreto beneficio per i cittadini che invece aspettano da tempo di essere amministrati bene e con competenza, con una accurata programmazione di sviluppo a medio e lungo termine ancora gravemente ed assolutamente latitante! I problemi da noi denunciati anche al Prefetto di Avellino lungi dall’essere stati risolti si sono addirittura aggravati! Come si può continuare a credere che la salvezza delle ns zone del ns territorio passerà solo dalla promessa, ancora solo promessa, dell’apertura dell’ennesima fabbrica, dell’ennesimo progetto industriale la cui presentazione è stata annunciata, aggrappandosi a tutto, guarda il caso a circa 20 giorni prima delle elezioni regionali, quando ancora i cittadini sentono le grida disperate di tanti concittadini licenziati che non hanno più un posto di lavoro e vedono anche molta povertà, una povertà dignitosa non urlata ma nascosta per pudore, per vergogna, come è tipico delle nostre zone, della ns gente! Una povertà dignitosa che purtroppo per necessità cede troppo spesso all’illusione che poi si tramuta in disillusione ed, ancora una volta, in amara delusione! Noi invece contrastiamo l’illusione di chi dice di amministrare ed invece non amministra, di chi dice di fare politica per i giovani e di creare una nuova classe dirigente ma fa l’esatto contrario, cose comunque già sentite, risentite, vissute e rivissute anche dai nostri nonni e dai nostri padri con il solito risultato negativo che è sotto gli occhi di tutti! Noi invece crediamo nel coraggio del cambiamento perché nel nostro amato Comune ne siamo esempio e testimonianza e crediamo nella democrazia, nella partecipazione, nella vicinanza alle persone, nella solidarietà, nella libertà! Libertà anche e soprattutto quale consapevolezza ed intelligenza nel capire che le promesse popolari preelettorali sono anni che restano solo promesse mentre il ns territorio, il ns Comune arretra sempre di più rispetto ad altri territori pure limitrofi. Pertanto, contro le illusioni, noi siamo per la libertà per cui bisogna sempre lottare per meglio apprezzarla ed affermarla!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guida Michelin, tra vecchie e nuove stelle ecco i migliori ristoranti campani

  • Coronavirus, in Campania Rt scende sotto 1: verso la fine della zona rossa

  • Fabrizio Corona rompe il silenzio sul matrimonio: la presunta moglie è avellinese

  • Rinasce il Mercatone, inaugura il supermercato: maxi parcheggio e aree verdi

  • Nuovo Dpcm 3 dicembre: lo stop ai parenti e le deroghe per residenza e domicilio nelle regole di Natale 2020

  • In Campania è stato raggiunto il picco dei contagi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento