Biancamaria D'Agostino (Lega): "Abbiamo idee e ci aspettiamo il sostegno dell’attuale amministrazione”

"Sono assolutamente convinta che, su questo punto, non avrò difficoltà a collaborare con Gianluca Festa e lui non avrà problemi a collaborare con me"

Avellino Today ha intervistato la consigliera della Lega Biancamaria D’Agostino. Gli argomenti trattati sono stati molteplici.  

Biancamaria, come inizia questa prima esperienza amministrativa? 

“Certamente sono molto motivata ed entusiasta. Trasmetterò tutto il mio impegno in questa nuova avventura; sempre portando avanti quelli che sono i miei principi e quelli del mio partito. Cercherò di fare opposizione con criterio. Non farò ostruzione e cercherò di essere sempre costruttiva. Abbiamo in mente già molte mozioni da proporre”.  

La prima domanda, ovviamente, non poteva che essere sull’ultimo Consiglio Comunale e la sua scelta di votare a sfavore delle linee programmatiche del sindaco Festa. 

“Noi siamo nell’opposizione e abbiamo vedute completamente diverse rispetto al sindaco ma, sicuramente, non facciamo opposizione per partito preso. Noi avremmo voluto una classe dirigente completamente rinnovata e una amministrazione nuova anche nei metodi. Abbiamo votato contro perché sarebbe stata un’adesione completamente contraddittoria rispetto a quanto esposto in campagna elettorale. È ovvio, ripeto, che abbiamo anche dei progetti che rispecchiano la volontà della comunità e, per il futuro, ci aspettiamo il sostegno dell’attuale amministrazione”.  

Quali progetti potrebbe avanzare, il sindaco Festa, per ottenere, nel futuro, anche un suo voto favorevole? 

“Sicuramente ci potremmo trovare d’accordo su singole iniziative in cui, l’interesse della collettività, viene messo al primo posto. Facendo un esempio pratico, quando ho evidenziato l’importanza di lottare contro il calo demografico, Gianluca Festa si è dichiarato favorevole alla mia proposta di istituire un sistema di protezione dell’ambiente nativo”.  

In cosa consiste questo “sistema di protezione”? 

“A settembre presenteremo una mozione che prevede incentivi per le famiglie che intendono investire in Irpinia, nella loro terra. Le famiglie non devono avere paura di avere figli. Sono assolutamente convinta che, su questo punto, non avrò difficoltà a collaborare con Gianluca Festa e lui non avrà problemi a collaborare con me”.  

Lo spopolamento in Irpinia non è derivante soltanto dal calo demografico e dalle famiglie che non fanno figli, ma è anche dovuto all’emigrazione dei giovani dalla provincia irpina. Come intende muoversi, la Lega, in questo senso, per porre un freno a questo problema? 

“Già in sede di campagna elettorale, abbiamo interloquito con Aurelio Tommasetti, rettore dell'Università degli studi di Salerno, chiedendo la disponibilità di aprire una sede distaccata dell’università ad Avellino. Una possibilità, questa, già risultata fattibile con l’Università Partenope di Napoli. Poi è ovvio che, per spingere i ragazzi a investire in Irpinia, occorre una politica diversa, basata su degli incentivi; intercettando dei fondi statali. I giovani imprenditori devono avere delle grosse agevolazioni per poter investire nella loro terra”.  

Biancamaria, lei sta muovendosi con forza per la questione relativa al crocifisso nelle aule. Un argomento che, soprattutto negli ultimi tempi, è motivo di accesi dibattiti.  

“La proposta della Lega segue la presentazione di un progetto di legge presentato alla Camera nel marzo 2019 e che prevede l’esposizione del crocifisso nelle scuole e in tutti gli uffici delle pubbliche amministrazioni. Questo esprime la nostra identità religiosa e culturale. Non ci dobbiamo vergognare delle nostre radici. Dobbiamo fare in modo che tutti coloro che vengono in Italia devono essere rispettosi della nostra storia”.  

Abbiamo assistito, fino a questo momento, a due sole sedute di Consiglio Comunale e, in entrambi i casi, si sono verificate scene vergognose, litigi e polemiche. Immagini assolutamente indegne. Se i presupposti sono questi, c’è veramente poco di cui essere tranquilli.  

“Io condivido perfettamente questi timori e non è un caso se il mio intervento in Consiglio è iniziato con l’auspicio che i nostri lavori siano sempre caratterizzati dal rispetto del mandato elettorale che ci è stato conferito. Dobbiamo comportarci con il giusto decoro ricordando, in ogni momento, perché siamo stati eletti”.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Avellino è in lutto: Tina si è spenta dopo una lunga malattia

  • Tragedia alla clinica Malzoni: bimbo nato morto, aperta un'inchiesta

  • Azienda cerca vari profili per opportunità di lavoro

  • Nasce Geck'o Cookie Bar, una nuova golosa realtà in centro città

  • Bimbo nato morto alla clinica Malzoni, effettuata l'autopsia

  • Morte Fulvio Moschiano, dalle telecamere di sorveglianza la spiegazione del dramma

Torna su
AvellinoToday è in caricamento