menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche l’avvocato Candela lascia la Lega

Con animo liberato, quindi, saluto la Lega, esempio di ciò che poteva essere e non è stato

Come tanti amici hanno fatto, stanno facendo e faranno, anche io ho deciso di lasciare la Lega Salvini, pur avendovi aderito con convinzione seppur con un forte tormento umano, avendo lasciato il Movimento Nazionale per la Sovranità, partito di cui ero segretario provinciale, ma che scelse di interloquire con Fdi e non più con la Lega a partire dalle europee del 2019.

Allora, però, la Lega irpina era gestita da un gruppo dirigente di chiara tradizione di Destra, e operava avendo a cuore i principi di militanza e radicamento in sintonia con il mio modello di comunità politica. 

È ormai quasi un anno, però, che commissari forestieri, senatori di fresco approdo, primedonne prima dimissionarie e poi nuovamente alla ribalta, dirigentini di fresca nomina ma privi di tradizione politica, fanno bello e cattivo tempo in un Partito che sarebbe dovuto essere il luogo della risposta alla crisi ed è diventato lo sfizio per pochi, in spregio a quanti vi hanno messo dentro il cuore, l'anima e il sudore.

Con animo liberato, quindi, saluto la Lega, esempio di ciò che poteva essere e non è stato

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende sotto l'1 l'Rt medio italiano, in Campania quello più basso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento