Politica

Avellino Città Ideale: "Col Ferragosto si sta lucrando sulla comunità avellinese"

Bove e Rusolo: "Come è possibile che una associazione senza scopo di lucro chieda soldi e contributi?"

Riceviamo e pubblichiamo la nota stampa di Giovanni Bove e Maria Rusolo, esponenti dell'associazione Avellino Città Ideale.

Dopo la nostra nota sul ferragosto, alcuni amici ci hanno informato di come l'associazione commercianti (ACA), incaricata a seguito di Delibera di GM n. 191/2018, stia organizzando il Ferragosto alternativo. 
In questo screen, tratto dalla chat relativa, come da immagine allegata, si legge la volontà di installare delle casette di legno nella zona di Corso Vittorio Emanuele, una sorta di Natale in anticipo. 
La cosa che più ci colpisce è che si riconosca una prelazione a favore di alcuni commercianti e che : "Il contributo è di 100 euro e non avete nessun limite di vendita e nessuna prescrizione" 
Questo è quanto gli innovatori grillini stanno realizzando. 
Come è possibile che si riconosca una prelazione a commercianti amici, discriminando evidentemente gli altri? Con quale criterio? In base a quale norma? 
Condividiamo il grido di allarme di Confesercenti e dei commercianti e chiediamo loro di condividere l'indignazione per questo ulteriore modus procedendi di Ciampi e dei parlamentari grillini. 
Come è possibile che una associazione senza scopo di lucro chieda soldi e contributi per un servizio per il quale il Comune già concede il suolo, la siae, assistenza logistica ed un sostanzioso contributo economico distratto dai fondi per la sicurezza stradale?
Come è possibile che un privato dia garanzie sul fatto che non esisteranno limiti di legge per vendite e prescrizioni amministrative? 
È opportuno che questa operazione sia gestita dalla stessa persona candidata al consiglio comunale con i grillini e non eletto? 
Chi specula e lucra sul Ferragosto e sulla comunità avellinese, distribuendo prebende agli amici? 
Polizia Municipale e Guardia di finanza vigileranno sul rispetto delle normative fiscali ed amministrative? 
Ecco cosa accade quando la cosa pubblica è gestita da avventurieri della politica, come se fosse un condominio privato. 
Ecco cosa vuol dire “appaltare” a privati la festa principale della comunità avellinese senza alcun criterio e controllo. 
L'obiettivo di Ciampi e dei parlamentari grillini è trasformare Avellino ed il Ferragosto nel peggiore “Suq di Calcutta”. 
Ecco perché agiscono senza avere un briciolo di visione di insieme e progetto culturale per la città. 
È possibile che i consiglieri comunali grillini nulla hanno da dire, eccepire su questa modalità di azione amministrativa? 
Sarebbe giusto un intervento rapido e risolutivo degli organi preposti per i dovuti controlli e per far sì che Avellino ritorni ad essere una città normale, come da Ciampi promesso in campagna elettorale.
Ed è proprio vero questa gente è tutta un'altra storia, purtroppo per noi indegna.
Giovanni Bove, Maria Rusolo – Avellino Città Ideale
 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avellino Città Ideale: "Col Ferragosto si sta lucrando sulla comunità avellinese"

AvellinoToday è in caricamento