Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Partito "poco" Democratico: i vertici fuggono con i libri delle presenze

L'assemblea non si svolge per mancanza del numero legale. I delegati stavano arrivando alla spicciolata. Ma non appena i sostenitori di De Blasio hanno capito di non avere più i numeri, visto il documento firmato da 52 persone hanno affrettato i tempi e chiusa l'assemblea

Partito Democratico, ennesima brutta figura. La tanto attesa assemblea provinciale finisce con un nulla di fatto. Non si svolge ufficialmente per mancanza del numero legale, ma dietro questa scelta c'è tutta la confusione che regna nel partito di Renzi.

La presidente dell'assemblea Roberta Santaniello dopo un'ora ha ritenuto sciogliere l'adunanza per mancanza del numero: soli in 41 avevano risposto all'appello sui 100 partecipanti. Nel frattempo giungevano alla spicciolata gli altri. Delicatezza avrebbe voluto attendere qualche altro minuto.

Ma non appena si è capito l'andazzo il segretario provinciale De Blasio e la presidente hanno chiuso l'assemblea andando via e portandosi i registri delle presenze. Una partita giocata sui minuti. Intanto le truppe cammellate dell'ex senatore De Luca e a sostegno di Carmine De Blasio restavano guardinghi. La triade Rosetta D'Amelio, Valentina Paris, Luigi Famiglietti forti dei numeri di maggioranza (52 firme) tentavano l'ultima opera di convincimento ai seguaci di Francesco Todisco per irrobustire il peso decisionale.

Ma nell'assemblea odierna la fiducia a De Blasio non era all'ordine del giorno.

La resa dei conti è stata rinviata. Sempre che il segretario nelle prossime ore non prenda atto di non godere più la fiducia del 50% dell'assemblea e rassegnare le dimissioni. Almeno salverebbe la faccia.

Ma in pochi ci credono: come Foti al Comune di Avellino, De Blasio si chiude nel suo fortino, segnando un'altra brutta pagina di un partito che di democratico ha ben poco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partito "poco" Democratico: i vertici fuggono con i libri delle presenze

AvellinoToday è in caricamento