Arace: "Donna presa a martellate e Sindaco impegnato a chattare su Facebook"

Il sindaco Ciampi ha risposto al post del consigliere comunale del gruppo "Si Può"

E' giunto poco dopo mezzanotte di mercoledì il post su facebook del sindaco di Avellino, Vincenzo Ciampi, dopo aver letto un post pubblicato dal consigliere comunale del gruppo "Si Può", Nadia Arace: 

«Quando è troppo è troppo. Siamo arrivati al ridicolo. Mi si può accusare di tutto. Di essere stupido, incapace, fascista, comunista. Ho subíto di tutto e ho accettato di tutto. Ma usare un dramma come quello della violenza sulle donne per fare politica, questo NO. Accusarmi di stare su Facebook mentre una donna viene aggredita in centro? Ma scherziamo? Ma cosa vuol dire? Arrivare ad usare la sofferenza per attaccare il Sindaco è da balordi. Se non si presentano le dimissioni per un atto del genere, mi chiedo quando si dimetteranno persone così». 

Questo il post pubblicato dalla Arace:

«Ad Avellino, oggi, una donna viene presa a martellate in pieno centro. Il Sindaco? Era impegnato a chattare su facebook. Nelle sue linee programmatiche assente ogni riferimento, anche casuale e/o copiato, al contrasto alla violenza sulle donne e alle politiche di genere. Ah, io ho votato No».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Quando finirà la zona rossa in Campania: si rischia una settimana in più

  • Coronavirus, l'indice Rt di Avellino è quasi il doppio di quello di Napoli

  • Coronavirus in Irpinia, sono 93 i positivi di oggi: altri 13 ad Avellino

  • Coronavirus in Irpinia, sono 115 i positivi di oggi: altri 19 ad Avellino

  • Colti da sintomi febbrili, chiamano l'Asl di Avellino per il tampone ma non risponde nessuno

  • Coronavirus in Irpinia, sono 138 i positivi di oggi: altri 12 ad Avellino

Torna su
AvellinoToday è in caricamento