rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
mobilità

Stazione di Avellino, Ugl: "L'elettrificazione partirà a gennaio 2021"

La nota del segretario Simeone: "Il ripristino delle corse con Benevento sono un segnale che avremo preferito non registrare solo dopo i rilievi che da più parti sono emersi, ora resta da capire perché e cosa succede sulla tratta Avellino-Salerno"

In una nota comunicata agli organi di stampa, il segretario generale della Uil Avellino-Benevento, Luigi Simeone, si esprime sulla riapertura della stazione ferroviaria e sulla questione dell'elettrificazione della tratta Benevento-Avellino-Salerno.

La parziale riapertura della stazione di Avellino è ancora una volta la prova che solo con la giusta attenzione e rispetto delle comunità si possono evitare, torti e diseconomie ad un' AREA del paese che non si vuole arrendere al destino dell’isolamento che da anni è stato disegnato, con la colpevole superficialità della politica. Il ripristino di alcune coppie di corse con Benevento sono un segnale che avremo preferito non dover registrare solo dopo i rilievi che da più parti sono emersi, ed avendo auspicato e richiesto una maggiore considerazione e attenzione a priori per le Aree Interne, ora resta da capire perché e cosa succede sulla tratta Avellino /Salerno.

Abbiamo letto che non si potrebbe riaprire per i lavori di elettrificazione!! Ma c’è da chiedersi se i lavori “per la elettrificazione” dovessero partire a gennaio 2021 e interessare la tratta per il primo semestre 2021, perché tenere Avelino isolata per il resto del 2020? Se i lavori in corso sulla tratta e più precisamente a “Montoro” riguardassero il consolidamento e abbassamento della sede ferroviaria e quindi interessanti il solo armamento, perché come succede usualmente non si potrebbero fare di notte e comunque con le opportune prescrizioni in costanza di esercizio? Forse diranno che trattasi di valutazione economica e Politica, ed allora che a questo che bisogna riferirsi per rivendicare considerazione e rispetto?

Appare evidente che a queste domande si potrebbe rispondere solo con la giusta coerenza e con la stessa determinazione con cui la comunità di Avellino e Benevento chiedono di uscire dalla grave crisi in cui sono sprofondate anche perché il trasporto sembra aver abbandonato queste terre prima e più di ogni altra forma di governo del territorio". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione di Avellino, Ugl: "L'elettrificazione partirà a gennaio 2021"

AvellinoToday è in caricamento