menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Wine&Thecity, l'Irpinia inebria i luoghi storici di Napoli

Dal 26 maggio aperitivi urbani e via mare, degustazione in musei e palazzi storici, ma anche in spazi privati, boutique e ristoranti

L'Irpinia, terra di antichi vigneti, torna ad inebriare il maggio napoletano. Anche quest'anno i vini irpini, conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo, partecipano a Wine&Thecity la "festa mobile" che fino al 26 maggio contamina i luoghi simbolo di Napoli: oltre cento location disseminate in tutta la città ospiteranno aperitivi urbani e via mare, degustazione in musei e palazzi storici, ma anche in spazi privati, boutique e ristoranti, atelier di artisti e architetti, chiese barocche, alberghi e librerie. Il 10 maggio si comincia con i vini dell'Azienda Agricola Di Meo che si estende sulle colline di Salza Irpina in degustazione presso L'Istituto Paolo Colosimo per non vedenti e ipovedenti di Napoli in occasione del progetto fotografico-performativo "Blind Vision" di Annalaura di Luggo, a cura di Raisa Clavijo: il pubblico sarà guidato lungo un suggestivo percorso espositivo che comprende l'installazione multimediale creata nel buio, l'opera tattile "Essence", la mostra fotografica "A Journey of LIght" e il documentario Blind Vision diretto da Nanni Zedda in scena nel teatro barocco dell'Istituto. A fine percorso i sommelier dell'Ais Napoli con l'aiuto dei ragazzi ospiti dell'istituto condurranno una degustazione di vini sollecitando i diversi sensi del vino.

Si prosegue giovedì 11 al Renaissance Naples Hotel Mediterraneo dove un calice di vini Dubl di Feudi di San Gregorio accompagnerà il vernissage di Luigi Masecchia celebre per il progetto TAPPOST basato sul concetto di up-cycling ovvero sul riuso dei tappi di metallo. Venerdì 12 gli happening contaminano gli studi di architettura: i vini Terredora Di Paolo inebriano gli ospiti dello studio di Francesco Scardaccione Architect che per una sera si trasforma in galleria d'arte contemporanea con l'evento "10+10+10+10+10" pensato per celebrare i dieci anni di Wine&Thecity. A via Nilo, in pieno centro storico, i festeggiamenti proseguono nel laboratorio di Francesco Della Femina al secondo piano di Palazzo Real Monte Manso di Scala, un'occasione per scoprire il design artigianale italiano e degustare i vini Joaquin. Sabato 13 è la volta della Chiesa San Giuseppe delle Scalze, gioiello barocco napoletano costruito da Cosimo Fanzago, dove si terrà una visita guidata a cura di Archintorno con degustazione di vini Cantine Famiglietti. Martedì 16 il ristorante La Casa di Ninetta propone una serata all'insegna della tradizione partenopea con buffet di specialità della casa in abbinamento ai vini La Molara. Lo Studio Miccoli Santoro & Associati mescola vino e creatività per un aperitivo dove protagonisti sono i vini Villa Raiano. Giovedì 18 anche il quartiere Chiaia viene contaminato dalle specialità enologiche irpine: Esprit Nouveau propone ai clienti un calice di i vini Quintodecimo da sorseggiare in un percorso che mixa arte e design ricercato. Le Zirre Napoli presenterà 10 borse in edizione limitata e numerata dedicata al decennale di Wine&Thecity e la nuova collezione uomo "Gli Zirri", in degustazione i vini Stefania Barbot. La staffetta urbana prosegue con degustazione di vini Terredora Cavalier Pepe presso il ristorante Mangiafoglia che omaggia il 10 per eccellenza, Diego Armando Maradona, con aperitivo a base di empanadas argentine sulle note del tango. La maison Cilento 1780 apre le porte ai clienti per un aperitivo con i vini Fonzone Caccese e presenta le nuove collezioni di cravatte, calzoleria, tessuti e abbigliamento. Venerdì 19 da Mastrolonardo dal 1938 organizza un brindisi a sorpresa con i vini Di Meo. Infine giovedì 25 maggio i vini La Molara saranno presenti all'evento Ebbrezze Letterarie a cura di Diego Nuzzo 10 scrittori ,Tra cui Franco Arminio grande poeta e cantore dell’Irpinia dedicano al decennale di Wine&Thecity altrettanti racconti e interpretazioni dell’ebbrezza raccolti nel volume editato per l’occasione da Colonnese Editore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 67enne deceduta al Moscati

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, due anziani deceduti al Frangipane

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento