rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Eventi Grottaminarda

Valli del Ben Vivere, i Thetracordum e la corale polifonica incantano il pubblico del Santuario di Carpignano

Il Maestro Domenico Sodano oltre ad alternarsi all'arpa celtica ed al salterio medievale, ha offerto cenni storici e curiosità sui brani e sugli antichi strumenti utilizzati

Un concerto ed al contempo una lezione di storia della musica per conoscere e comprendere la musica medievale.

I “Thetracordum Musici” e la Corale Polifonica di Santa Maria Maggiore, nell'ambito dell'intenso cartellone "Percorsi nelle Valli del Ben Vivere”, hanno regalato alla attenta platea del Santuario della Madonna di Carpignano a Grottaminarda, un interessante percorso di approfondimento, alternando ai brani il racconto di una musica piuttosto semplice basata molto sulla ritmica ma sulla quale si è poi sviluppata tutta la musica dei secoli successivi.

Il Maestro Domenico Sodano oltre ad alternarsi all'arpa celtica ed al salterio medievale, ha offerto cenni storici e curiosità sui brani e sugli antichi strumenti utilizzati. Ad accompagnarlo magistralmente con la bandura, altro affascinante strumento nato nel medioevo in Italia e poi divenuto strumento popolare dell'Ucraina, il Maestro Tetyana Tkachuk.

Il programma musicale ha spaziato tra chansonnette, marce e saltarelli, alternando brani strumentali e brani cantati dai 15 elementi della corale, abbigliati in tema medievale, con un momento iniziale da solista del Maestro Soprano Sabrina Caprarella. Tra i diversi brani: componimenti di Landino, Gherardello, la danza macabra "Schiarazula Marazula" e poi la suite di ispirazione medievale di Sylvia Woods, ponte tra età antica e moderna, straordinariamente evocativa di immagini silvestri.

Perfetta per acustica e per bellezza architettonica la location del Santuario di Carpignano a Grottaminarda meta di pellegrinaggi e di grande devozione per Maria Santissima, grazie anche al prezioso dipinto su tavola raffigurante la Vergine nera con il Bambino risalente all'Alto Medioevo (XII Secolo). Affettuosa e sempre rassicurante poi, l'accoglienza dei Padri Mercedari che hanno aperto anche le porte del Convento per il miglior svolgimento dell'iniziativa.

Dopo il concerto, infatti, all'interno della biblioteca ricca di antichi volumi di teologia e filosofia, si è svolta la degustazione a tema, sapientemente curata della "Bottega del Gusto" di Grottaminarda. Una vera e propria ricostruzione di quello che poteva essere un "banchetto medievale", sia nell'elegante presentazione che nella ricerca di prodotti e pietanze non solo tipiche della Valle Ufita ma caratteristiche del tempo come le diverse zuppe a base di farro, fagioli, ceci, castagne, "cicerchia", e poi gli ortaggi, peperoni, cipolle, racchiusi in deliziose frittatine, la polenta presentata in diverse combinazioni anche con delicate polpettine di carne, ed ancora formaggi, salumi, il pane di segale, l'uva bianca e rossa ed il buon vino locale.

Tra le finalità di "Percorsi nelle Valli del Ben Vivere", progetto realizzato nell'ambito del POC Campania che vede Grottaminarda capofila di altri 5 Comuni, vi è infatti anche quella di valorizzare le tipicità enogastronomiche e le tante professionalità locali che intorno al cibo fanno ricerca ed offrono grande qualità. Naturalmente obiettivo primario del progetto è quello di far conoscere e visitare i luoghi più belli dei Comuni coinvolti, con la propria storia con le proprie opere d'arte e con la propria natura circostante che in Irpinia è sicuramente un valore aggiunto.

A proposito di natura merita menzione la riflessione del Presidente del Consiglio Comunale di Grottaminarda, Virginia Pascucci, la quale, in chiusura, nel salutare il pubblico, nel complimentarsi con i protagonisti del concerto e nell'apprezzare il modo di interpretare la natura da parte dei musicisti del passato, ha sottolineato quanto, se tutti ritornassimo alla natura ed alle cose essenziali, la vita potrebbe essere più bella.

Va sempre ricordato, infine, che l'Intervento è co-finanziato dal Poc Campania 2014/2020. Rigenerazione Urbana, Politiche per il Turismo e la Cultura - Programma Unitario di Percorsi Turistici di tipo Culturale, Naturalistico ed Enogastronomico di portata Nazionale ed Internazionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valli del Ben Vivere, i Thetracordum e la corale polifonica incantano il pubblico del Santuario di Carpignano

AvellinoToday è in caricamento