menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tumore al seno, gruppo Neuromed - Malzoni presenta la convention

"Il convegno intende diffondere la giusta informazione sul progetto di Breast Unit del Gruppo Neuromed - Malzoni nella Casa di Cura Villa dei Platani di Avellino. - afferma il professor Mario Malzoni, Direttore Scientifico della Casa di Cura Villa dei Platani di Avellino"

Ad Avellino Associazioni, Istituzioni e Comunità scientifica si incontrano per fare il punto sulla prevenzione e sui percorsi diagnostico-terapeutici (PDTA)

Un incontro per presentare il team della Breast Unit del Gruppo Neuromed – Malzoni, coordinata dal dottor Luigi Cremone che farà il punto della situazione attuale e presenterà le forme più avanzate di prevenzione e di cura del tumore al seno.

Promosso dal Gruppo Neuromed, in occasione dell’Open Week di ONDA (Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna), l’evento dal titolo “Unite contro il tumore al seno” si terrà venerdì 22 aprile 2016, a partire dalle ore 9.00, presso il Virginia Palace Hotel di Avellino. 

Il Simposio si pone l’obiettivo prioritario di far incontrare e dialogare le Associazioni delle Donne, i Rappresentanti delle Istituzioni Sanitarie Regionali e Locali e i Professionisti del Team Senologico.

Infatti, le relazioni del Simposio saranno tenute, dai componenti del team della Breast Unit, dai rappresentanti delle Società Scientifiche, in particolare del dottor Roberto Murgo, Presidente Associazione Nazionale Italiana Senologi Chirurghi, e dai rappresentanti delle Istituzioni Sanitarie Regionali e locali, tra i quali spicca la dottoressa Antonietta Siciliano, Sub Commissario Straordinario ASL di Avellino nonché dal Coordinatore medico-scientifico ONDA, dottoressa Nicoletta Orthmann. 

E’ importante richiamare l’attenzione delle donne sull’importanza della prevenzione. Infatti, come ci spiega il dottor Luigi Cremone - “la prevenzione salva la vita! Possiamo guarire completamente le nostre pazienti da un tumore grazie alla diagnosi precoce. Una corretta informazione sulla patologia in generale e sulle buone pratiche di prevenzione deve essere fornita a tutte le donne incondizionatamente e gratuitamente. È così che lo specialista riesce ad adempiere al suo ruolo, promuovendo quel rapporto di fiducia che deve intercorrere tra medico e paziente”.

“Il convegno intende diffondere la giusta informazione sul progetto di Breast Unit del Gruppo Neuromed - Malzoni nella Casa di Cura Villa dei Platani di Avellino.  – afferma il professor Mario Malzoni, Direttore Scientifico della Casa di Cura Villa dei Platani di Avellino - Una Unità di Senologia o Breast Unit che, grazie al concomitante e convergente lavoro di qualificati professionisti che operano in ambito Diagnostico-Radiologico, Medico, Chirurgico e Radioterapico, consente di fornire un servizio a trecentosessanta gradi alla donna mediante un approccio multidisciplinare. Questa nuova “realtà senologica”  costituisce una tappa fondamentale del percorso di caratterizzazione della Clinica Villa dei Platani quale ”Ospedale della Donna”. Percorso iniziato da anni e ufficialmente riconosciuto e premiato anche dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute della Donna con due Bollini Rosa. La presenza delle Associazioni – continua Malzoni – è ritenuta assolutamente determinante ai fini della sensibilizzazione di tutte le donne sull’importanza dell’attività di prevenzione e del nuovo modello di approccio multi-professionale del tumore al seno”. 

“Particolare attenzione - spiega il dottor Orazio Pennelli, Sovrintendente del Gruppo Neuromed e Direttore Sanitario della Casa di Cura Villa dei Platani di Avellino - sarà rivolta all’approfondimento del  Documento del Ministero della Salute sulle specifiche modalità organizzative  e assistenziali della rete dei Centri di Senologia e dei relativi percorsi clinico organizzativi (PDTA) orientati a privilegiare l’approccio multidisciplinare a un problema così rilevante per le donne. Evidenze scientifiche permettono di rilevare che il tumore della mammella è una malattia complessa, non affrontabile oggi da un unico, pur se qualificato, professionista ma da un team multidisciplinare che abbia sviluppato un’adeguata sensibilità nell’informare le pazienti e nel prendersi cura di Loro sia dal punto di vista assistenziale sia sotto il profilo umano oltre che tecnico-scientifico. In tale ottica, nel corso del Simposio, particolare attenzione verrà rivolta ai percorsi standardizzati in ragione della fase della malattia, con speciale attenzione ai percorsi diagnostico-terapeutici per le donne ad alto rischio, vale a dire per coloro che hanno, tra i parenti di primo e secondo grado, casi di tumore al seno o all’ovaio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, deceduto 83enne al Covid Hospital

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento