Giovedì, 18 Luglio 2024
Teatro

Sold Out al Teatro Partenio per lo spettacolo “Figlie di Eva”: "L'Irpinia custodisce storia e tradizione come fossero un tesoro prezioso"

Avellino Today ha intervistato le attrici Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere e Michela Andreozzi

Meritatissimo sold out al Cine Teatro Partenio di Avellino per lo spettacolo che inaugura la stagione teatrale 2021/2022. Mente Comica presenta “Figlie di Eva” di Michela Andreozzi, Vincenzo Alfieri, Grazia Giardiello con Maria Grazia Cucinotta, Vittoria Belvedere, Michela Andreozzi e con Massimiliano Vado; regia di Massimiliano Vado.Tre donne sull’orlo di una crisi di nervi sono legate allo stesso uomo, un politico spregiudicato, corrotto e doppiogiochista, candidato premier delle imminenti elezioni.

“Questa, per me, credo sia la quarta o quinta volta che torno ad Avellino" afferma Massimiliano Vado. "Non sono mai stato al Partenio ed è bellissimo, con una acustica meravigliosa. Il problema della ripresa è che sarà lenta. Noi sappiamo che ci viene richiesto uno sforzo. Vogliamo riportare le persone a teatro. Tornare nelle sale, cinematografiche o teatrali, è troppo importante. Sarà un processo lento ma sarà come un ritorno e facciamo il tifo affinché sia possibile. Il pubblico avellinese è caloroso. Fin dalla prima battuta hanno riso e c'hanno supportato". 

"Io voglio pensare che il pubblico avellinese, questa sera, sia stato felice. Voglio pensare che, come noi, veda in questo spettacolo un messaggio di ripresa, con capienza del 100%" dichiara Michela Andreozzi. "Siamo onorate di aver inaugurato questa nuova stagione del Cine Teatro Partenio. Per noi, regalare un sorriso, è sempre stata quasi una missione. Diciamo che, in questo momento, la responsabilità vera è essere presenti nei circuiti nonostante le ovvie difficoltà che ancora permangono. Era importante esserci e noi ci siamo". 

"Il pubblico irpino ha risposto in massa e ne siamo molto orgogliosi"

"Ieri mi hanno chiesto se avevamo paura del teatro campano. Devo dire che, con felicità e con gioia, il pubblico ha risposto con grande entusiasmo" dichiara Vittoria Belvedere. "Siamo felici di essere all'altezza di una tradizione così importante. Siamo contenti, ancora, di riprendere e portare allegria in questo periodo difficile. Da una parte ce l'aspettavamo e, da un'altra, avevamo paura del giudizio. Io devo dire che il pubblico irpino ha risposto in massa. Questa sera abbiamo avuto il pienone e ne siamo molto orgogliosi". 

"Nei "Soprano" è stato divertente, in America, parlare di Avellino. Noi del Sud abbiamo girato il mondo e abbiamo portato la nostra cultura ovunque" conclude Maria Grazia Cucinotta. L'Irpinia è una provincia piccola ma che ha grandi aspirazioni. Ieri abbiamo visitato Cairano; un borgo meraviglioso. Qui possono nascere luoghi esclusivi in cui la storia, la tradizione, i prodotti buoni, vengono custoditi come tesori preziosi. Allo stesso tempo possiamo renderli internazionali. Tutto questo è dettato dall'amore. La nostra commedia parla di pregiudizi ma lo fa attraverso la risata. Noi abbiamo voluto anche esprimere un messaggio forte: "Dietro un grande uomo c'è sempre una grande donna ma, dietro una grande donna, non c'è mai nessuno". Ci sono ancora tante cose su cui dobbiamo lavorare. E anche una commedia leggera come questa può lanciare un segnale forte. Un segnale importante che non può essere trascurato da nessuno".  

La trama della storia

Elvira è la sua assistente perfetta, Vicky la moglie e Antonia la ricercatrice universitaria che sta aiutando il figlio del politico a laurearsi. L’uomo dopo averle usate per arrivare in vetta, le scarica senza mezzi termini. Le donne, dopo un tentativo di vendetta personale che nessuna di loro riesce a portare a termine, pur conoscendosi appena e detestandosi parecchio, si uniscono per vendicarsi tutte insieme. Ingaggiano un giovane, bellissimo e sprovveduto attore squattrinato, Luca, e come tre streghe usano tutti i loro trucchi per trasformarlo ne “l’uomo perfetto”: lo istruiscono, lo sistemano e lo preparano, fino a fare di lui un antagonista politico così forte da distruggere il cinico candidato premier proprio sul terreno in cui si sente più forte: la politica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sold Out al Teatro Partenio per lo spettacolo “Figlie di Eva”: "L'Irpinia custodisce storia e tradizione come fossero un tesoro prezioso"
AvellinoToday è in caricamento