Lo spettacolo 'Amleto' in scena al castello Lancellotti

  • Dove
    Castello Lancellotti
    Indirizzo non disponibile
    Lauro
  • Quando
    Dal 22/08/2020 al 23/08/2020
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Riparte lo Shakespeare Summer Dream: Il 22-23 Agosto Il Demiurgo e l’associazione culturale Pro Lauro rinnovano il proprio sodalizio con Amleto di William Shakespeare: una delle tragedie più importanti e conosciute dell’intera storia teatrale prenderà vita nel I cortile del Castello Lancellotti, che per un fine settimana si tramuterà nella Danimarca cantata da William Shakespeare

LO SPETTACOLO

Ad Elsinore, in Danimarca, il fantasma del defunto re appare ad Amleto, suo figlio, e gli chiede di essere vendicato: ad ucciderlo è stato infatti il fratello Claudio che si è ora appropriato del trono e ha sposato la vedova moglie del re, Gertrude.

Il principe assicura di tener fede alla promessa ma, desideroso di avere la concreta prova della colpevolezza dello zio, decide di ritardare il momento della vendetta. La certezza che lo zio sia responsabile della morte del padre gli viene quando, durante uno spettacolo teatrale, mette in scena l’omicidio del defunto re e Claudio, indignato e al contempo impaurito, si alza e se ne va.

LA LOCATION

 il Castello è situato in Irpinia, nei pressi di Nola, sul "primo sasso" del Vallo di Lauro, Castello Lancellotti è una delle più suggestive residenze d'epoca della Campania.

Completamente ricostruito nel 1870 ad opera del principe Filippo Lancellotti, dopo essere stato dato alle fiamme dai repubblicani francesi nel 1799, il Castello presenta elementi in stile gotico, rinascimentale e barocco con due cortili, in uno dei quali vi è una fontana realizzata con materiali architettonici di epoca romana, ed un giardino all'italiana con piante di bosso.

Lo spettacolo si tiene nel Cortile del Castello Lancellotti.

I posti non sono numerati.

Durata dello Spettacolo circa 85 minuti

GIORNO SPETTACOLO 

22 Agosto 2020 

Repliche ore: 19.30 - 21.30

Costo del biglietto: 

Intero € 15,00, adulti

Ridotto € 10,00 (dai 4 ai 12 anni)

CHIAMA E PRENOTA 3270148209

SCRIVI A info.demiurgo@gmail.com

PRENOTA IL TUO BIGLIETTO SUL SITO www.ildemiurgo.it

Drammaturgia e Regia: Franco Nappi

Con: 

Andrea Cioffi

Chiara Vitiello

Alessandro Balletta

Franco Nappi

Roberta Astuti

IL PROTAGONISTA: ANDREA CIOFFI - attore dell’apprendere, del fare e del dare

Generalmente si dice “Amleto di”… questa è la volta di Andrea Cioffi al Castello Lancellotti, a Lauro, i prossimi 22 e 23 agosto. Cosa ci vuole per cimentarsi in un ruolo interpretato da sempre dai mostri sacri del Teatro come : Peter O’ Toole, Jean Luis Barrault, Christopher Plummer e dal nostro Giorgio Albertazzi che lo ha portato all’Old Vic Theatre di Londra nel 1964, per la regia di Franco Zeffirelli?

Andrea Cioffi, attore trentenne napoletano, ha capito fin dall’età di 5 anni che fare il teatrante poteva significare vivere quante più avventure è possibile. E, già a quella tenera età, ha deciso quale sarebbe stato il suo futuro. Dovrà aspettare il secondo anno del Liceo Scientifico per poter frequentare il Laboratorio Accademico del Theatre De Poche, con la Direzione Artistica di Massimo De Matteo. Andrea lo frequenta per due anni per poi rivolgersi ai Teatri di ricerca e sperimentazione, i cosiddetti Teatri OFF napoletani. A 20 anni avviene la svolta, prima va via da casa dei genitori, e poi si trasferisce a Genova per frequentare l’Accademia del Teatro Nazionale. Vi rimane fino a 25 anni dopo aver preso il Diploma e avere frequentato per un anno e più un corso di assistente alla regia.

Avviene che la Elledieffe, Compagnia di Teatro napoletana di Luca De Filippo, discendente direttamente da Eduardo, lo chiama a Napoli per un provino. Dal 2015 fa parte di quella Compagnia che mette in scena sia opere del repertorio eduardiano che di drammaturgia contemporanea. Nonostante la prematura morte di Luca, avvenuta proprio nel 2015, Andrea lo ha conosciuto e ne ha apprezzato le doti di maestro, attore e uomo. Ricca la sua filmografia. Il 2016 lo vede attore cooprotagonista nell’opera prima del regista napoletano Enrico Iannaccone, “La buona uscita”.

Alla domanda:” Andrea, Cinema o Teatro?” Andrea non ha dubbi “Teatro”. Il Teatro lo ha modificato e formato, da bimbo grassoccio, con qualche difetto di pronuncia del linguaggio, un po’ claudicante, è avvenuta una metamorfosi che lo ha portato ad essere quello che voleva. Inoltre fare l’attore di Teatro soddisfa il suo irrefrenabile desiderio di comunicazione. Chi lo vede in teatro a interpretare un ruolo, piuttosto che un altro, sente che lo sta facendo per ogni spettatore, lui guarda, ascolta la platea e si relaziona. Non manca di una carica naturale di simpatia che usa con consapevolezza. Lavora anche con la Compagnia de “Il Demiurgo”, una delle realtà in assoluto più seguite del panorama Campano, per la quale sarà Amleto.

Qualche anticipazione del suo Amleto, ci dice: “Amleto è un adolescente molto vivace, ma anche ridicolo, puerile e ottuso.” Come sarà il suo Amleto? Amleto è uno specchio per la propria coscienza, non lo si interpreta, lo si è quel tanto che è concesso. Quali aspetti del Principe di Danimarca, Andrea Cioffi saprà e vorrà cogliere per proporli al pubblico? in qualche modo gli spettatori si riconosceranno? Lui lo capirà dal respiro del pubblico, se saprà emozionarlo ci sarà silenzio e allora sarà vero quello che ha detto Ennio Flaviano ” Il teatro è un modo di arrivare alla verità per tentativi che coinvolgono l’esistenza”.

Laura Bufano

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Al teatro d’Europa lo spettacolo omaggio ad Alda Merini

    • 24 ottobre 2020
    • Teatro d'Europa

I più visti

  • Giornate Fai d'autunno: ecco il programma in Irpinia e nel resto della Campania

    • dal 17 al 25 ottobre 2020
  • Tempo di Vendemmia: da Mastroberardino passeggiate, degustazioni e merende in vigna

    • dal 26 settembre al 24 ottobre 2020
  • Prevenzione, ecografie e visite cardiologiche gratuite a Montoro

    • dal 10 al 24 ottobre 2020
  • Da Spider-Man a Star Wars, la quarta tappa di Comicon Extra al Carcere Borbonico

    • dal 16 ottobre al 28 novembre 2020
    • Carcere Borbonico
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    AvellinoToday è in caricamento