menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rabbia e resilienza al centro della 18esima edizione del cinema quebbecchese

La rassegna con la direzione artistica del regista Joe Balass si avvale anche della partnership dello Zia Lidia Social Club e Kinetta Spazio Labus

Come di consueto durante il mese internazionale della francofonia si da il via alla 18esima edizione delle “Giornate del cinema quebecchese in Italia”. A partire dal 24 fino al 31 marzo la rassegna, dedicata alle produzioni francofone con la direzione artistica del regista Joe Balass si avvale anche della partnership delle due associazioni avellinesi lo Zia Lidia Social Club e Kinetta Spazio Labus.

Rabbia e resilienza è il tema di questa edizione che vedrà una programmazione caratterizzata da una grande varietà stilistica e nuove formule narrative, dal documentario di memoria al film di formazione, fino ad opere dalle atmosfere surreali, con una nuovissima edizione After Hours (Fuori orario), riservata a lavori per un pubblico adulto.

I lungometraggi in programma si potranno vedere online sulla piattaforma Mymovies per 72 ore, a parte il film d’apertura, mentre i 18 lungometraggi saranno disponibili per tutta la durata del festival. Previsti anche incontri con registi e autori in diretta live!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ora è ufficiale: la Campania torna in “zona gialla”

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, anziano deceduto al Moscati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento