SPONZ FEST 2019: Elio Germano, Raiz, Goffredo Fofi, Grazia Di Michele e tanti altri

Il programma di mercoledì 21 agosto

Mercoledì 21 agosto è la terza giornata dello Sponz Fest, il festival ideato e diretto da Vinicio Capossela giunto quest'anno alla settima edizione, fino al 25 agosto in Alta Irpinia.

Sottaterra, peste e pianto rituale: questi i tre fuochi di questa edizione. Temi antropologici che hanno a che fare col ciclo della morte e della vita, tanto più in ambito di festa popolare che è da sempre rito di dissipazione e rigenerazione, e dunque di ri-creazione.

Il Fest si apre alle 9 a Calitri con la partenza di Trenodía sulla Terra: un cammino da Calitri a Cairano con Vito Rago parte di Trenodía, progetto di arte pubblica partecipata firmato da Vinicio e Mariangela Capossela.Realizzato nell’ambito di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, è un corteo come forma d’arte che intende trasformare la lamentela in pianto rituale, il piagnisteo in altisonante lamentazione collettiva.

Dopo il ristoro di mezzogiorno a cura delle associazioni locali presso le grotte e cantine ipogee del paese vecchio, nel tardo pomeriggio a Cairano ci sarà Trenodía sul Selciato, corteo di Prefiche con Sergio Scarlatella, Riccardo Manfredi e Andrea Tartaglia con le stazioni di orazione civile dell'attore Elio Germano e, al vespro, la lamentazione musicale del leader degli Almamegretta Raiz. Info: https://www.trenodia.it/programma/

A Calitri nella mattinata invece spazio ai laboratori e sottani per grandi e piccini e ai giochi antichi per bambini: guarattelle, costruzione di burattini e lavorazione della creta con gli artigiani locali. I laboratori proseguono anche nel pomeriggio: stampa e cartoline (per bambini), intreccio, sculture di paglia e teatro dell’oppresso- “Partire o Restare?”. Per informazioni e prenotazioni: https://www.sponzfest.it/2019/laboratori-e-sottani/

Proseguono anche le lezioni gratuite della Libera Università per Ripetenti e i suoi Corsi di Controaddomesticamentonel Borgo Castello di Calitri. Alle 10.30 il giornalista e critico cinematografico Goffredo Fofi in “Che fare?”, alle 11la prima lezione del fisico e divulgatore scientifico Piero Martin, “Ombra è luce”; alle 11.30 la cantautrice Grazia Di Michele in “Bambole sotterrate. La costruzione dello stereotipo femminile attraverso le canzoni” e alle 12l'antropologo Vito Teti in “Demoni e santi. Tra inferi e cielo”.

Le “lamentazioni a pedali” invece partono come sempre da Calitri per seguire le orme passate e presenti. In programma una visita all’ azienda vitivinicola “Il Tufiello” che produce vino Biologico e all’ azienda D&D che produce, stagiona e concia il caciocavallo . Info: https://www.sponzfest.it/2019/cicloturismo/


La sera piazza Immacolata Concezione di Calitri ospita il Mercoledì della Cenere: una serata di magro che propone baccalà in tutti i modi, sponzato e cucinato dai ristoratori calitrani. E poi “Al buio”: un cinema all’aperto in cui, come una volta, ognuno si porta la sedia da casa e dove verranno proiettati poemi visivi antropologici a cura di Goffredo Foficon un omaggio al cinema di Luigi Di Gianni.

Non mancherà poi la musica da ballo con accompagnamento in fotogramma (sposalizi , western e una breve storia per immagini di 7 anni di Sponz Fest).

La notte si popola ancora con il “MUCCHIO SALVAGGIO IN MOVIMENTO”, un manipolo di musicisti a piede libero che travolgerà il Fest con esibizioni anche estemporanee e spesso non annunciate. Sono il cowboy solitario texano Micah P. Hinson; il mariachi solitario Flaco Maldonado, fondatore del mitico Florida di Modena; i Mariachi Tres Rosas, formazione locale di finti mariachi in finta divisa che mischiano canzoni locali a finti classici di rancheras; il mitologico combo di musica locale da ballo della Banda della Posta; il canto iberico e la chitarra solitaria di Victor Herrero e il rebetiko con uno dei maggiori compositori e suonatori di buzuki degli ultimi 50 anni, il greco Manolis Pappos, e l’instancabile ri-trovatore del rebetiko delle origini Dimitri Mistakidis alla chitarra.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo Sponz Fest 2019 è plastic free e per pagare si potranno usare gli “sponzini” di terracotta, una moneta di terra che omaggia anche la secolare tradizione ceramica del paese capofila, e nuove modalità di transazione economica come l’App Satispay.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Decathlon si prepara ad aprire a Mercogliano: previste 70 assunzioni

  • Chiude per lavori la galleria di Solofra: i giorni e gli orari

  • Ferragosto, le giostre si trasferiscono a Piazzale degli Irpini

  • Giovanissimo irpino muore in vacanza in Calabria

  • Emergenza idrica in Irpinia, la lista dei comuni senza acqua aggiornata al 30 luglio 2020

  • Morte sospetta al Moscati, 9 indagati tra medici e infermieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AvellinoToday è in caricamento