menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Le Pale del Mediterraneo”, a Roma la presentazione dell'installazione di Ettore de Conciliis

L'artista avellinese espone nella Basilica di santa Maria degli angeli

“La bellezza del mare, la sua indifferenza verso la tragedia, sono il soggetto delle opere che saranno allestite nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e Martiri a Roma. Esse provano a sfiorare qualche verità; quella che forse esiste già in ciascuno di noi, che è nel paesaggio che ci comprende e che l’arte riesce a volte a rivelare”.

Sono le parole di Ettore de Conciliis, pittore e scultore, autore del Murale della Pace (Chiesa di San Francesco ad Avellino, 1965) e del Memoriale di Portella della Ginestra (Sicilia, 1980), che commenta così l’installazione permanente “Ettore de Conciliis. Le Pale del Mediterraneo. Omaggio a Guccione”, a cura di Yvonne Dohna Schlobitten, e di Victoria Noel-Johnson, che sarà presentata con una anteprima, dalle 16.30 alle 20.00, nel rispetto delle norme anti-Covid19, martedì 23 giugno nella Basilica di Santa Maria degli Angeli e Martiri a Roma (Piazza della Repubblica).

Si tratta di due paesaggi, ciascuno di 3,10 x 1,50 metri, pensati come pale d’altare, posizionati nell’antica cappella dedicata a Maria Maddalena dove fiancheggiano il dipinto Noli me Tangere della fine del XVI secolo di Arrigo Fiammingo (1530-1597 circa, ndr). Le opere nascono dall’idea di Lorenzo Zichichi, presidente de “Il Cigno GG Edizioni”, di completare “a quattro mani” due tele abbozzate da Piero Guccione diversi anni fa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Fella fulmina il Bari, l'Avellino vola: 1-0

  • Cronaca

    Avellino, la polizia municipale sequestra 300 kg di frutta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento