menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Continua la mostra dell’irpino Iaccheo ad Atene

Fino al 5 novembre l'artista espone in Grecia

Dal 14 ottobre al 5 novembre si svolge presso la galleria "TECHNOHOROS" di Atene la Mostra collettiva di pittura e scultura "4+2" con il patrocinio dell'Istituto Italiano di Cultura di Atene. Quattro artisti italiani, Giovanni Albino, Pasquale Guastamacchia, Edoardo Iaccheo e Antonio Laurelli si incontrano ad Atene presso la galleria Technohoros con due artisti greci, Magda Asteri e Aristomenis Katsoulas che hanno un rapporto stretto e continuo con l'Italia e la sua cultura.

Il risultato è una mostra vivace e piena di energia che rivela il mondo interno degli artisti, una vera esplosione di colori. Accompagna le opere del maestro Edoardo Iaccheo, un testo critico del giornalista e cultore d'arte Generoso Vella:

"Edoardo Iaccheo, classe 1945, è figlio del secondo dopoguerra da cui acquisisce quel desiderio instancabile del concreto, del reale, del vero e di un bisogno collettivo degli uomini di incontrarsi in maniera schietta e cordiale. L'artista s'interessa con fervore delle questioni che caratterizzano l'esistenza, s'interroga sulla bellezza e si confronta con essa permettendole di palesarsi nelle sue opere con lucentezza e raffinatezza. Iaccheo sceglie da giovanissimo di seguire le scelte dettate dai tempi e decide di trattare la cronaca e i sentimenti universali, l'impegno civile, il dolore, la disperazione, la fragilità umana. Iaccheo trasferisce sulla tela la sua profonda conoscenza e padronanza del colore che esercita con passione e vivacità.

La magia che proviene dai quadri di Iaccheo proviene da profondi sentimenti e stati d'animo che si rinnovano continuamente e rafforzano la grandezza espressiva della sua arte che si fa proiezione della realtà e della memoria. L'arte di Iaccheo si distingue per una graduale stesura tono su tono, in vela ture sovrapposte, con cui ottiene un morbido effetto plastico che consente al colore di divenire un elemento fondamentale delll'opera".

Il testo di Vella e i lavori di Iaccheo sono pubblicati nel catalogo ufficiale della mostra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento