menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'edilizia dice no al sommerso, il seminario sulla nuova legge

Nuove disposizioni per combattere il sommerso, migliorando la sicurezza sul lavoro, che potrebbero avere un importante riflesso anche nel settore dell'edilizia irpina

Nuove disposizioni per combattere il sommerso, migliorando la sicurezza sul lavoro, che potrebbero avere un importante riflesso anche nel settore dell’edilizia irpina. E’ quanto promuove la spirito della neo Legge Regionale 6/2016 (articolo 21) che pone in campo azioni concrete per contrastare il ricorso al lavoro nero nella gestione dei lavori privati in edilizia.

Una serie di adempimenti normativi che impongono nuovi compiti e nuove responsabilità per i direttori dei lavori: chiamati ora ad esercitare puntuali controlli sulla manodopera e sull’idoneità tecnico professionale delle imprese. Aspetti e finalità della legge saranno esaminati domani pomeriggio (martedì 14 marzo), alle ore 16.00 presso la sala convegni del Carcere Borbonico di Avellino, all’interno del seminario tecnico “Nuovi adempimenti per il contrasto al lavoro irregolare nel settore edile”. Promosso dagli Ordini professionali territoriali degli Ingegneri, Architetti e Geometri della provincia di Avellino, in collaborazione con il Centro per la Formazione e la Sicurezza in Edilizia e la Casse Edile della provincia di Avellino, l’incontro accende, dunque, i riflettori sulla norma che mette al centro della prevenzione il lavoratore edile. Il seminario sarà aperto dai saluti di Fulvio Fraternali, presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia di Avellino, Antonio Fasulo, presidente dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Avellino, Gennaro Prevete, presidente del Collegio dei Geometri e Geometri Laureati della provincia di Avellino, Edoardo De Vito, presidente del CFS Edilizia della provincia di Avellino, Giuseppe Scognamillo, presidente dell’Ance di Avellino. A seguire gli interventi di Antonio Di Capua, segretario provinciale della Fillea Cgil, su “Lavoro sommerso in edilizia, i rischi, analisi dei dati e proposte per l’edilizia”, Giovanni Solimene, direttore del CFS Edilizia della provincia di Avellino, su “Un portale per gli adempimenti della Legge Regionale n. 6/2016”, Emilio Melito, direttore della Cassa Edile della provincia di Avellino, su “Il Durc in edilizia”. Le conclusioni saranno affidate a Roberta Santaniello, dirigente UDCP Ufficio di Gabinetto Regione Campania Settore Lavori Pubblici, che relazionerà sul tema “Una Regione che investe nelle regole: nuovi adempimenti più garanzie”. La partecipazione all’evento dà diritto a 3 crediti formativi professionali per gli iscritti all’Ordine professionali coinvolti nell’iniziativa. L’appuntamento di Avellino è il primo di un ciclo di 3 convegni che si terranno in Irpinia in questo mese. Le altre 2 tappe sono Vallesaccarda (21 marzo), Ariano Irpino (28 marzo).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Finalmente riapre il Cinema Partenio di Avellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento