menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'associazione culturale “Ebbridilibri” si presenta all'Irpinia

Il progetto vuole contrastare l’impoverimento culturale

Grande successo di pubblico e di stampa sabato scorso alla Conferenza Stampa e Presentazione dell’associazione culturale “Ebbridilibri”. Il progetto, attraverso le diverse attività proposte durante l’anno (Workshop di scrittura, letture ad alta voce, incontri/dibattiti con l’autore, confronti fra docenti, consulenze sulle nuove proposte di narrativa per l’infanzia e soprattutto la realizzazione di un festival letterario per ragazzi), vuole contrastare l’impoverimento culturale. Scopo principale è promuovere la lettura per le diverse fasce d’età e sostenere i docenti, gli operatori culturali ed i genitori al raggiungimento dell’obiettivo.
Sono intervenuti alla presentazione la vice presidente dell’associazione, Antonella De Mita, la quale dichiara: “Il libro è innanzitutto uno strumento di conoscenza, di consapevolezza di sé e del mondo. Uno strumento di libertà e di democrazia. E noi vogliamo apportare un contributo, con gli eventi che proporremo, e con la forza dello spirito associativo, fatto di passione e concretezza. Abbiamo già riscontrato una notevole voglia di interazione tra i diversi insegnanti delle primarie e delle secondarie e i genitori, una sinergia che ci fa pensare di poter gettare un seme importante in un terreno fertile. Il seme della cultura. 
Il presidente, Marina Siniscalchi, la quale dichiara: “Si può diventare lettori appassionati anche se non si nasce con una particolare predisposizione a leggere. È compito dei docenti cercare strategie coinvolgenti e persuasive che gradatamente facciano innamorare i bambini dei libri. Un ruolo molto importante lo gioca la lettura ad alta voce dell’adulto che legge una storia al bambino ma anche la scelta del libro giusto, divertente, emozionante che crei da subito un rapporto di complicità con il bambino.”
La consulente per gli eventi, Marirosa Fedele, la quale dichiara: “l’arte è un altro strumento con cui si può contrastare il fenomeno di impoverimento culturale. Le proposte artistiche che
saranno sviluppate nel corso dell’anno saranno strettamente connesse agli obiettivi dell’associazione e volte a far comprendere l’importanza della lettura in maniera innovativa
e coinvolgente. Far rivivere nel bambino e nell’adulto, i valori di un tempo è un altro obiettivo.


A conclusione della presentazione, moderato da Amedeo Picariello, alle 18:30, si è svolta anche la prima attività dell’associazione per bambini: il monologo all’improvviso su Pippi Calzelunghe, della bravissima Ilaria Scarano.  
Attraverso un gioco di forte interazione con i bambini e genitori presenti, ha fatto rivivere, in 50 min, i valori di un tempo con un pizzico di irriverenza e spensieratezza. La performance, molto apprezzata da grandi e piccini, ha lasciato il segno. Rispetto, libertà e audacia sono solo alcuni dei valori che il monologo all’improvviso di Ilaria Scarano ha presentato durante questo primo evento dell’associazione culturale “ebbridilibri”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, 67enne deceduta al Moscati

  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, due anziani deceduti al Frangipane

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento