Eventi

La Juta a Montevergine: non un semplice evento, ma un viaggio sacro per Mamma Schiavona

Il programma completo della frsta che si terrà l'11 e il 12 settembre

"La Juta a Montevergine non è un evento non è una manifestazione né tantomeno una semplice festa: è la festa".

Così il consigliere comunale Carlo Preziosi di Ospedaletto d'Alpinolo, lancia uno degli appuntamenti più importanti in Irpinia dal punto di vista religioso, sociale, artistico, culturale e folkloristico. 

Due giorni, l'11 e il 12 settembre in compagnia di suoni, colori, profumi e tradizioni per celebrare Mamma Schiavona.  La Juta, infatti, è una ricorrenza che si lega ad un circuito di feste mariane campane che si contraddistinguono per la presenza di un repertorio canoro e musicale eseguito dai Pellegrini comunemente denominato Tammurriata, o ballo ngopp o tamburo, una danza popolare tutta Campana che appartiene alla famiglia della tarantella meridionale.

"La juta per sua natura ha quindi una portata regionale e per l'interesse etnomusicologico che solleva a un respiro molto più ampio - spiega il consigliere Preziosi - da 2 anni è entrata a far parte delle iniziative di rilevanza nazionale ed internazionali della Regione Campania, mentre da 4 anni é stabilmente finanziata nell'ambito delle strategie per le politiche del turismo e della cultura, un fatto inedito e senza precedenti per il Comune di Ospedaletto d'Alpinolo"

La juta è un rituale musicale collettivo che resiste alla standardizzazione che molti eventi in Irpinia ed in Campania stanno subendo: cartelloni e programmi si ripetono e si assomigliano. "Perché avere tanti artisti e sì da una parte garanzia di successo, ma dall'altra non può che generare un appiattimento delle proposte artistiche che in definitiva non costruiscono identità proprie - spiegano Preziosi e il direttore artistico Rodolfo Guerriero"

Il programma dell'evento di Ospedaletto d'alpinolo vuole saltare e sottolineare l'originalità della juta nonché mettere insieme esperienze musicali uniche che solo nel comune Irpino, o in pochissimi altre località campane è possibile trovare tutte assieme e qui che sono rappresentati i vari stili musicali di canto e ballo. Dal tamburo dell'agronocerino-sarnese con la paranza ro Lione e Biagio De Prisco alla sommese con la Perteca di Pino Iove alla pomiglianese con Marcello Colasurdo e Tonino 'o stock. L'espressione della particolare e potente Tammurriata alla giuglianese è rappresentata dalla Paranza D'Alterio, Paranza Mezzone e dalla Paranza di Peppino Di Febbraio. Lo stile della zona Vesuviana con la paranza terzignese la particolare e singolare esecuzione dello stile della avvocata con la paranza Ro Tramuntan.

"In questo originale brodo culturale e musicale abbiamo scelto l'inserimento di gruppi che intrattengono un rapporto speciale con le tradizioni ed hanno elaborato i loro repertori proprio a partire da questo legame. Non potevano mancare innesti di altre regioni a sud di artisti che hanno profondi legami con le tradizioni dei loro territori come i suoni d'Aspromonte della Calabria e Anna Cinzia Villani la voce del Salento, una presenza costante ed imprescindibile che permette di completare la variegata umanità di una festa pellegrinaggio sono i saltimbanchi: il circo tarantella di Angelo Picone detto o capitano, storico volto della juta, i cantastorie di vernicefresca teatro è la cartomante Sybille ed infine fortemente voluto dal giovanissimo direttore artistico l'esibizione di dj click costantemente impegnato nella rimodulazione delle melodie tradizionali e popolari del Sud Italia con la musica elettronica.

Il programma 

11. 12 settembre | ’A JUTA A MONTEVERGINE
Ospedaletto d'Alpinolo
IL PROGRAMMA COMPLETO
BUONA JUTA
GOOD JUTA
BONNE JUTA
GUTEN JUTA
?????? JUTA
JUTA ??? ????
????? JUTA
? JUTA
??? JUTA

11 settembre

ore 17.00 | centro storico
apertura botteghe artigianali
ore 17.30 | centro storico
sfilata dei cavalli e delle carrozze addobbate

PIAZZA UMBERTO
ore 20.30 la perteca di pino iove
ore 21.30 la paranza ro tramuntano
ore 23.00 la paranza ro lione
ore 00.30 suoni d'aspromonte

VICO FONTANA DI MEZZO
ore 20.00 pittura fresca teatro
ore 20.30 la paranza ro lione
ore 21.30 famiglia bevilacqua
ore 22.45 la perteca di pino iove
ore 00.00 pittura fresca teatro

ATRIO DEL COMUNE
ore 20.00 paranza d'alterio
ore 20.45 vulcania
ore 22.30 leggermente al sud
ore 23.30 pittura fresca teatro

PIAZZA DEMANIO
ore 20.30 paranza mezzone
ore 21.30 suoni d'aspromonte
ore 23.00 paranza d'alterio & famiglia bevilacqua
ore 00.00 vulcania & leggermente al sud

PIAZZA GARIBALDI
ore 20.30 – 00.30 circo tarantella

SPETTACOLI ITINERANTI
via municipio – atrio del comune – vico fontana di mezzo – area food
ore 20.30 – 00.30 popul'art – pittura fresca teatro – sybille

12 settembre

ore 17.00 | centro storico
apertura botteghe artigianali
ore 17.30 | atrio del comune
corso di danza stile avvocata
(a cura della paranza ro tramuntano)

ore 18.30 processione della Madonna del Carmelo

PIAZZA UMBERTO
ore 20.30 tammurriata pimontese
ore 21.30 i giuglianesi di peppino di febbraio
ore 22.30 paranza terzignese
ore 23.00 paranza ro lione
ore 00.30 anna cinzia villani

VICO FONTANA DI MEZZO
ore 20.30 paranza terzignese
ore 21.15 paranza ro lione
ore 22.30 i giuglianesi di peppino di febbraio
ore 23.00 vulcania
ore 00.00 pittura fresca teatro

ATRIO DEL COMUNE
ore 20.00 pittura fresca teatro
ore 20.45 vulcania
ore 22.30 leggermente a sud
ore 00.00 paranza terzignese
ore 00.30 pittura fresca teatro

PIAZZA DEMANIO
ore 20.30 marcello colasurdo
ore 21.30 tonino o stock & biagio de prisco
ore 22.30 anna cinzia villani
ore 00.30 paranza ro tramuntano & i giuglianesi di peppino di febbraio

PIAZZA GARIBALDI
ore 20.30 – 00.30 circo tarantella
ore 00.30 dj click

SPETTACOLI ITINERANTI
via municipio – atrio del comune – vico fontana di mezzo – area food
ore 20.30 – 00.30 popul'art – pittura fresca teatro – sybille

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Juta a Montevergine: non un semplice evento, ma un viaggio sacro per Mamma Schiavona

AvellinoToday è in caricamento