“Giovanni Battista pittore avellinese”, il seminario degli Amici del MdAO

  • Dove
    Indirizzo non disponibile
  • Quando
    Dal 07/04/2018 al 07/04/2018
    Orario non disponibile
  • Prezzo
    Prezzo non disponibile
  • Altre Informazioni

Gli Amici del MdAO organizzano il Seminario di Storia dell'Arte: “Giovanni Battista pittore avellinese”, che si tiene sabato 7 aprile 2018 alle ore 17,30 presso il salone del Circolo della Stampa di Avellino sito in Corso Vittorio Emanuele, 6. L'evento culturale è realizzato per celebrare i 160 anni della nascita dell'artista avellinese più conosciuto a livello internazionale. Salutano: Prof.ssa Elvira Preziosi, Prof. Angelo Cutolo, Dott. Giuseppe D'Amore, Dott. Franco Iannaccone, Maestro Francesco Roselli, Dott. Pasquale LucaNacca, Dott. Eleuterio Tomaselli, Sac. Don Gerardo Capaldo.   Tiene la relazioneil Prof. Stefano ORGA (critico d’arte e curatore della Mostra "ANTOLOGICA Giovanni Battista (1858-1925)") con una presentazione sul tema “Il pittore avellinse”. Il seminario è moderato dalgiornalista Dott. Gianni FESTA. L’evento artistico culturale è organizzato dagli Amici del MdAO (circolo culturale) con la collaborazione del Comitato per la tutela dell'Opera di Giovanni Battista, del MdAO - Museo d'arte, dall'Archivio dei pittori irpini del Diciannovesimo secoloe dell'“Associazione Culturale ACO”.

La Mostra “ANTOLOGICA Giovanni Battista (1858-1925)” si tiene fino a domenica 8 aprile 2018 al Circolo della Stampa, presso la Prefettura, in Corso Vittorio Emanuele, 6 ad Avellino. La mostra è ideata e curata dal critico d'arte Stefano Orga con la direzione artistica di Michela Femina. Gli orari della mostra sono quelli del Circolo della Stampa di Avellino: dalle ore 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, anche il sabato e la domenica. Per informazioni: mdao@libero.it.

Biografia

Giovanni Battista nacque ad Avellino il 7 aprile 1858, da una numerosa ed umile famiglia contadina, che abitava nella zona di “Contrada Vasto”. Fin da bambino si appassionò al disegno e all'arte. Apprese i primi rudimenti della pittura presso lo studio avellinese del rinomato artista Cesare Uva (1824-1886), lontano parente, che lo indirizzò verso i canoni del vedutismo romantico di stile posillipista. Cesare Uva lo spronò a recarsi a Napoli per continuare gli studi presso il Regio Istituto di Belle Arti, che frequentò con regolarità e con profitto, conseguendo la Licenza in Belle Arti. A Napoli seguì gli insegnamenti di Stanislao Lista (1824-1908); anche se fu molto attratto dalle tematiche espressive e compositive della Scuola di Posillipo. Nel 1877 conobbe il grande artista Eduardo Dalbono (1841-1915) che esponeva alla “Promotrice Salvator Rosa”, dal quale rimarrà influenzato nella produzione artistica. Viaggiò molto in Italia, visitando particolarmente il Lazio, la Liguria, la Lombardia, la Toscana, l'Emilia e il Veneto. All'estero visitò Parigi, in Francia, nel 1899. Prese casa a Napoli, dopo il 1908, in una traversa fra Via Chiatamone e Via Partenope, ove ha vissuto fino alla morte. Si spense a Napoli, sua città adottiva, il 18 gennaio 1925.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Il Verismo di Alfonso Grassi al Carcere Borbonico

    • dal 24 settembre al 8 ottobre 2020
    • Ex carcere Borbonico

I più visti

  • Serata street food al Panificio De Nardo di Atripalda

    • 26 settembre 2020
    • Panificio De Nardo
  • A Nusco ritorna la Festa dell'Unità

    • dal 10 agosto al 12 ottobre 2020
  • Tempo di Vendemmia: da Mastroberardino passeggiate, degustazioni e merende in vigna

    • dal 26 settembre al 24 ottobre 2020
  • Equinozio e Yoga alla Mefite

    • solo domani
    • 23 settembre 2020
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    AvellinoToday è in caricamento