rotate-mobile
Cultura

"Ti aspetto a Pompei", l'album di Luis Di Gennaro colonna sonora del docufilm di Francesca Pasini

Mezz’ora di musica inedita per la nuova opera di Francesca Pasini con Bruna Esposito e Gloria Pastore

"Ti aspetto a Pompei” è il nuovo album del pianista Luis Di Gennaro pubblicato il 20 settembre 2022 sui principali digital store.

Torna dopo sei anni a comporre per le colonne sonore il pianista irpino di origine argentina Luis Di Gennaro. Dopo il fortunato esperimento del 2016 con il corto d’animazione “Exit”, prodotto dall’Exit studio che gli è valso il premio per il “Los Angeles CineFest” con lo streaming dalla celebre “Crown Plaza” di New York.

Stavolta compone e suona circa mezz’ora di musica inedita per la nuova opera di Francesca Pasini con Bruna Esposito e Gloria Pastore. L’album è costituito da tre brani: la title track “Ti aspetto a Pompei”, il secondo brano dal titolo “Ad astra per aspera” ed infine “Patria est ubicumque est bene”.

La musica si fonde con le immagini girate nel Parco Archeologico (diretto da Gabriel Zuchtriegel). L’opera, che ha avuto il sostegno del Ministero della Cultura, conduce alla scoperta della Casa di Giulia Felice e della casa di Venere in Conchiglia, aperte soltanto al fine di realizzare questa produzione.

Hanno firmato la regia Cristina Rossi e Mario Marciano, con le riprese di Rossella Orsi, il missaggio audio di Giacchino Acierno e Remo Radica.

L’opera di Francesca Pasini è stata commissionata dalla realtà milanese “La libreria delle donne”, creando non solo un filo conduttore tra Milano e l’Irpinia, ma dando valore ai talenti e alle professionalità che in provincia lavorano nel settore dell’audiovIl Docufilm dopo l’anteprima nei Giardini di Palazzo Pisapia di Gesualdo, verrà proiettato il 28 settembre a Milano , presso “La libreria delle donne” in via Pietro Calvi 29.

Biografia

 Luis Di Gennaro, di origine argentina, nato ad Avellino il 24 novembre del 1988, vive a Mercogliano, in Irpinia d’Occidente.

Pianista improvvisatore, compositore ed interprete.

Tra i più attenti alla fluidità della comunicativa, con quel tocco sontuoso e semplice al contempo, evidente frutto di impostazione classica, ma straordinariamente efficace quando affronta materiali non “eurocolti”. Ne è prova la sua collaborazione con musicisti e poeti di fama internazionale con cui ha suonato tra cui: Danilo Rea, Morgan, Capossela, Franco Arminio, Cinaski, Dario Deidda, Stefano Di Battista, Mark Harris, Marcello Giuliani. Da anni viaggia e Suona, per la sete insaziabile di bellezza, ospite in numerosi festival in tutta Italia. Nel 2015 Compone ed esegue in Piano solo, la colonna sonora del cortometraggio d’animazione “Exit” Vincendo così il Los Angeles Cine Fest, ottenendo così lo streaming dalla “Crown Plaza” di New York. Dal 2014 forte una sua forte attenzione verso gli ultimi, omaggia De André . Dalla strada ai teatri, dai tram agli ospedali. Così nel 2016 Dori Ghezzi lo invita alla Fondazione De André che ha sede a Milano. Negli ultimi anni Luis si è spesso esibito da solo.

Una scelta questa, che seppur complessa, conferma quanto egli sia alla continua ricerca del raggiungimento della maturità artistica.

Ha ideato e porta avanti “Io suono il tuo nome” in base alle lettere del tuo nome, lui compone e suona una musica e gratuitamente te la spedisce su whatsApp.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ti aspetto a Pompei", l'album di Luis Di Gennaro colonna sonora del docufilm di Francesca Pasini

AvellinoToday è in caricamento