menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Ferragosto alternativo alla cascata di Senerchia

L'Irpinia è piena di luoghi meravigliosi che sono solo da scoprire l'Oasi dell WWF è uno di questi

L'oasi di Senerchia è un luogo perfetto per rilassarsi e divertirsi in una location incontaminata dove riscoprire il contato diretto con la natura.
Visitare l'oasi è un'esperienza unica dai numerosissimi spunti naturalistici. Il visitatore sarà infatti immerso in uno scenario fiabesco che lo condurrà lungo le rive del torrente Acquabianca, tra sentieri ombreggiati e ponticelli in legno, attraverso una splendido bosco di faggi, betulle e querce.
Passo dopo passo, la magia prende il sopravvento. Di fronte a voi una bellissima cascata, incastonata in una spaccatura del monte, che cade potente levigando la roccia.
L'itinerario prosegue alla volta della “grotta del muschio”, frutto di una concrezione calcarea che si apre su una parete di roccia. Dalle sommità della parete cadono mille rivoli d’acqua che alimentano larghi strati di muschio. Lungo il percorso è vivamente consigliato sostare in una delle cinque aree attrezzate per bere l'acque delle sorgenti, che sgorga pura e cristallina.
L'oasi non finisce qui, perchè dall'anno scorso l'offerta per i più esperti si è arrichita di un nuovo sentiero che termina a 955 metri di altezza con la Grotta Profunnata,
Questo luogo meraviglioso è affidato alle cure del WWF Irpinia, sulla base di una convenzione con il Comune di Senerchia. L’oasi rientra nel Parco regionale dei Monti Picentini, uno dei più grandi parchi naturalistici della Campania, nonché uno dei più importanti bacini idrici dell’Italia meridionale.
Infine Un Ferragosto alternativo alla cascata di Senerchia

L'oasi di Senerchia è un luogo perfetto per rilassarsi e divertirsi in una location incontaminata dove riscoprire il contato diretto con la natura.
Visitare l'oasi è un'esperienza unica dai numerosissimi spunti naturalistici. Il visitatore sarà infatti immerso in uno scenario fiabesco che lo condurrà lungo le rive del torrente Acquabianca, tra sentieri ombreggiati e ponticelli in legno, attraverso una splendido bosco di faggi, betulle e querce.
Passo dopo passo, la magia prende il sopravvento. Di fronte a voi una bellissima cascata, incastonata in una spaccatura del monte, che cade potente levigando la roccia.
L'itinerario prosegue alla volta della “grotta del muschio”, frutto di una concrezione calcarea che si apre su una parete di roccia. Dalle sommità della parete cadono mille rivoli d’acqua che alimentano larghi strati di muschio. Lungo il percorso è vivamente consigliato sostare in una delle cinque aree attrezzate per bere l'acque delle sorgenti, che sgorga pura e cristallina.
L'oasi non finisce qui, perchè dall'anno scorso l'offerta per i più esperti si è arricchita di un nuovo sentiero che termina a 955 metri di altezza con la Grotta Profunnata,
Questo luogo meraviglioso è affidato alle cure del WWF Irpinia, sulla base di una convenzione con il Comune di Senerchia. L’oasi rientra nel Parco regionale dei Monti Picentini, uno dei più grandi parchi naturalistici della Campania, nonché uno dei più importanti bacini idrici dell’Italia meridionale.
Infine se non siete stanchi e avete voglia di trattenervi in zona potete visitare il caratteristico borgo medievale di Quaglietta (frazione di Calabritto) e le sorgenti del Sele a Caposele.se non siete stanchi e avete voglia di trattenervi in zona potete visitare il caratteristico borgo medievale di Quaglietta (frazione di Calabritto) e le sorgenti del Sele a Caposele. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona Rossa, la precisazione della Regione Campania

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento