Lunedì, 17 Maggio 2021
Cultura

Preziosi e Giannattasio: due artisti irpini per la campagna turistica della Campania

Parte con l'omaggio a Wagner nel lungometraggio in scena a Ravello la ripartenza della Campania turistica

Sono cominciati ieri i lavori per l’allestimento dei set sui quali prenderà vita il lungometraggio che omaggerà il 140esimo anniversario del passaggio di Richard Wagner a Ravello. Gli artisti guidati dal direttore artistico Alessio Vlad e dal regista Gino Aveta, hanno messo a punto tutti i dettagli per le riprese che caratterizzeranno tutta la giornata di oggi, durante la quale è atteso anche il Governatore De Luca

A Villa Rufolo, a porte chiuse e senza pubblico l'etoile Eleonora Abbagnato, la cantante Carmen Giannattasio e l'attore Alessandro Preziosi saranno i protagonisti del docufilm in onore di Wagner, in occasione del 140esimo anniversario del suo passaggio a Ravello.

Eleonora Abbagnato e il coreografo Simone Valastro, nel primo pomeriggio di ieri, hanno individuato i punti di Villa Rufolo più adatti alla coreografia originale costruita sulla musica del Preludio del Parsifal; il soprano Carmen Giannattasio, chiamata a sostituire Sonya Yoncheva, e il pianista Maurizio Agostini, invece hanno raggiunto Ravello già dalle prime ore del mattino per calarsi nell’atmosfera del giardino di Klingsor. Nel tardo pomeriggio, infine l’arrivo di Alessandro Preziosi, ha dato il via alla prova generale.

Eleonora Abbagnato e Carmen Giannattasio sono chiamate a rappresentare, ognuna simbolicamente un aspetto dell’amore tra Parsifal, il “puro folle” e Kundry. Alessandro Preziosi sarà la voce narrante di quell’amore. 

Centoquarant’anni orsono, il 26 maggio 1880, Richard Wagner, accompagnato dalla moglie Cosima e da un piccolo seguito, dopo aver affrontato a dorso di mulo l’impervia salita, da Amalfi arrivava a Ravello. Più che l’incanto panoramico lo richiamavano i resti delle architetture arabo-normanne e la bellezza dei giardini che sapeva sarebbero potuti essere fonte di ispirazione per la messa in scena dell’opera che stava portando a termine: il Parsifal.

La città e la Fondazione Ravello vogliono ricordare quell’avvenimento nel nome di una tradizione che da allora in un percorso mai interrotto ha fatto si che Ravello diventasse il luogo ideale dove il mondo del nord, in nome di radici comuni, incontra il sud. 

Comincerà quindi da Ravello la campagna per la ripartenza turistica della Regione Campania. A prestare il loro volto e la loro arte proprio i due personaggi irpini: Il soprano Giannattasio di Solofra e Preziosi, figlio dell'ex sindaco di Avellino. 

Il progetto è organizzato dalla Fondazione Ravello in stretta sinergia con la Regione Campania e il Comune di Ravello.?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preziosi e Giannattasio: due artisti irpini per la campagna turistica della Campania

AvellinoToday è in caricamento