Il Parco del Partenio traccia la Fase 2: "Dalla Greenway dei Santuari al Maglificio di Quindici"

I punti indicati dal presidente Iovino

Sviluppo, ambiente, turismo, valorizzazione beni culturali storici e di culto, riqualificazione del territorio. I 15 punti per la ripartenza, per la Fase 2, secondo il Parco Regionale del Partenio.

I dettagli

Il presidente Francesco Iovino ha recepito le istanze del Governatore della Regione Campania rivolte a tutti gli enti locali per la programmazione della ripartenza dopo il lockdown, inviando un documento molto articolato.

Come detto, i punti chiave sono 15. “I Parchi - sostiene Iovino - rivestono un ruolo fondamentale a disposizione delle Regioni, dei Comuni, delle Province e delle Comunità Montane per assicurare la tutela e lo sviluppo sostenibile dei territori. Sono grandi laboratori di ricerca, sentieri da percorrere densi di sorprese utili per attività didattico-educative, favorendo esperienze che uniscono la natura, la storia e le tradizioni delle popolazioni locali. Molte sono le energie che dovranno essere messe in campo per far ripartire le attività e sostenere lo sviluppo dei settori economici, culturali, ambientali”.

“Per quanto riguarda il turismo probabilmente, nel breve/medio periodo non potremo contare sui turisti provenienti dall’estero, pertanto si potrebbe sfruttare questo momento per rilanciare il turismo regionale in Campania ed in particolar modo per favorire la conoscenza delle bellezze campane ai campani”, spiega il presidente del Parco.

Per questo motivo, una prima proposta riguarda la realizzazione della "Greenway dei Santuari", ovvero una ciclovia di collegamento tra il Santuario di Montevergine e quello di Pompei. E’ già presente, in tal senso, uno studio preliminare di fattibilità. La Greenway dei Santuari, qualora concretamente realizzata, sarebbe un’infrastruttura foriera della successiva generazione di un vero e proprio super distretto del turismo religioso, ambientale e culturale (Appenninico-Vesuviano).

Altri punti chiave sono la riqualificazione del sentiero e dello spazio antistante il Santuario di Montevergine, la riqualificazione e il ripristino del sentiero e degli spazi connessi Mafariello Rosa Mistica in Valle Caudina, manutenzione e recupero Acqua delle Vene – Oasi WWF di Pannarano, sistemazione, ripristino e manutenzione idrogeologica dei bacini del Parco, adeguamento dei sentieri del Parco. Per quanto riguarda la valorizzazione Beni culturali storici e di culto, uno dei progetti è la “Via Campanina e il miracolo dell’incastellamento: un viaggio emozionale tra le rocche antiche ai piedi del Parco del Partenio”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed ancora, il piano per la Fase 2 prevede la riapertura e riconversione del “Maglificio 100quindici Passi” di Quindici e la istituzione di zone Zes per lo sviluppo del territorio Parco e zone limitrofe.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni di giugno pagate in anticipo: in Campania aumenteranno le minime

  • 55enne di Mercogliano asintomatica aveva avuto contatti con alcuni commercianti

  • Ha un tumore al fegato: gli specialisti del Moscati gli donano una speranza

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Coronavirus ad Ariano, dallo screening sierologico riscontrati circa 700 positivi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento