rotate-mobile
Cultura

Nasce "Strade e borghi dei vini d'Irpinia", la prima guida enoturistica a figurine

Le "schede enologiche" contenute rappresentano un utile vademecum per meglio apprezzare e gustare i tre grandi DOCG Campani

È stata pubblicata “Strade e borghi dei vini dell'Irpinia" la prima guida enoturistica a figurine che attraverso tre diversi "Itinerari di visita" illustra oltre 20 borghi e luoghi d'interesse storico-culturale e paesaggistico censiti e circa 200 kilometri di percorsi stradali "slow" proposti. Un viaggio narrante che conduce alla scoperta dell'Irpinia, patria di tre dei più grandi vini esistenti: Fiano di Avellino, Greco di Tufo e Taurasi.
L'Album-Guida è il frutto del lavoro sinergico di professionisti e realtà operanti nel campo della comunicazione, della valorizzazione e della promozione del patrimonio culturale materiale e immateriale. Il tutto curato dall’antropologo e fotografo Luigi D’Aponte.
 Nel solco della tradizione dei vecchi album didattici illustrati e grazie alle riproduzioni di 100 e più figurine, la guida vi accompagnerà in un viaggio per immagini dentro la Terra di Mezzo irpina: per scoprire sapori e luoghi con occhi da bambini, per farli conoscere ed amare fin da bambini. Al fianco dei percorsi proposti e delle immagini pubblicate si dipana la "Storia dei grandi vini": una narrazione che parte da lontano nello spazio, la Grecia, così come nel tempo, oltre 2500 anni fa, che vi racconterà dello sviluppo e della diffusione della "Cultura del vino" nel Mezzogiorno ed in Campania. Le "schede enologiche" contenute rappresentano un utile vademecum per meglio apprezzare e gustare i tre grandi DOCG Campani e comprendere perché siano, a ragione, considerati fra i migliori vini al mondo. Buon viaggio dentro i borghi e lungo le strade dei grandi vini dell'Irpinia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce "Strade e borghi dei vini d'Irpinia", la prima guida enoturistica a figurine

AvellinoToday è in caricamento