menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La Repubblica di Arlecchino", il libro dell'on. Landolfi sul regionalismo in Italia

È avvenuta a Castel Baronia la presentazione del libro che punta il dito contro il regionalismo

Domenica 2 agosto nella splendida cornice del Chiostro di Santo Spirito a Castel Baronia è avvenuto il primo evento culturale della stagione: la presentazione del libro "La Repubblica di Arlecchino. Così il regionalismo ha infettato l'Italia" dell'Onorevole Mario Landolfi. All'evento erano presenti alcune figure di rilievo come l'Editore del giornale "AVIG" Michela Buonaspina, il Direttore del giornale AVIG Massimo Bimonte, lo scrittore e Caporedattore dello stesso Sabino Morano, il Presidente dell'Università dell'Irpinia dott. Michele Ciasullo, il Senatore Francesco Pionati, il Sindaco di Castel Baronia ed altre ancora.
La manifestazione ha avuto il patrocinio del comune di Castel Baronia, dell'Università Popolare dell'Irpinia e della Proloco Castellese. Centro nevralgico di questo incontro è stata l'opera dell'Onorevole Landolfi, che nelle sue pagine non risparmia acute e taglienti considerazioni nei confronti di un sistema politico italiano che non funziona.
Il saggio politico punta il dito contro il regionalismo, mantra della cosiddetta "seconda Repubblica", che attualmente dovrebbe governare l'Italia ma che di fatto è incappato non poche volte in degli impasse da cui è difficile uscire. Insomma i soliti effetti boomerang su cui si appoggia la burocrazia italiana per evitare di risolvere i problemi degli italiani.
Pare, infatti, secondo l'autore del pamphlet che l'Italia è un paese in cui non comanda nessuno. "Siamo una Repubblica di Arlecchino. È dai tempi delle scuole elementari che siamo abituati a vedere l'Italia suddivisa per colori. È così che abbiamo imparato a distinguere la Lombardia dalle Marche, la Campania dal Piemonte e così via. Ma neppure il più fantasioso degli scolari avrebbe immaginato che quella policromia territoriale, dettata allora solo dalla didattica, sarebbe diventata tempo dopo il triste presagio del carnevale permanente in cui l'Italia sfila agghindata delle pezze di Arlecchino" un passo tratto dal libro questo molto significativo da cui si evince tutta l'essenza dell'opera. Punto di forza del libro, come afferma anche Gennaro Malgieri, è sicuramente la capacità dell’opera di trattare argomenti importanti e complicati in modo chiaro e lineare, accessibili anche a persone non esperte del settore, non proprio addetti ai lavori.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, si aprono le prenotazioni per gli over 60

Attualità

Psicosi Astrazeneca, in Campania uno su tre rinuncia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Fella fulmina il Bari, l'Avellino vola: 1-0

  • Cronaca

    Avellino, la polizia municipale sequestra 300 kg di frutta

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento