rotate-mobile
Cultura

A Firenze l'Irpinia trionfa nella kermesse "Ut Pictura Poesis"

Grande successo per la manifestazione curata dal critico Pasqualone con la partecipazione di una folta rappresentanza dall'Irpinia. Presenti alla premiazione Vella e Oliva

Un successo la quarta edizione del Premio Internazionale “Ut pictura poesis” organizzato a Firenze dall'associazione Irdidestinazionearte di Francavilla al Mare , presieduto dal critico letterario e d'arte Massimo Pasqualone con la collaborazione di Omniartis ed il Patrocinio del Museo Guidi di Forte dei Marmi e del Comitato Le donne dell’Angelo.

Due i momenti principali della manifestazione : la mattina con on l'apertura della mostra presso lo spazio espositivo San Marco poi la premiazione al Gran Caffe' San Marco caratterizzata da un susseguirsi di emozioni e di applausi a pochi passi da luoghi simbolo della citta' come la galleria dell'Accademia e l'imponente cattedrale di Santa Maria del Fiore.

A premiare i finalisti della kermesse la madrina di questa edizione, la scrittrice e giornalista Annella Prisco e l’artista abruzzese Carmine Galiè. I lavori sono stati moderati dalla giornalista marsicana Orietta Spera.

A Firenze l'Irpinia trionfa nella kermesse "Ut Pictura Poesis"

Numeri da record per questa attesissima cerimonia : 250 circa i partecipanti per la sezione letteratura, 50 circa per la Cultura e 30 per l’Arte. A ricevere i riconoscimenti tanti artisti e scrittori di qualita' e le migliori energie culturali da ogni regione d'Italia.

Ancora visitabile fino al 5 luglio, la mostra alla galleria d'arte di via Zanobi 45 a Firenze. Le opere, differenti per stile e per tecnica, per questo motivo sono state considerate uniche e autentiche, da quelle figurative a quelle piu' informali.

Tra i candidati al Premio “Ut Pictura Poesis – Città Di Firenze” anche una folta rappresentanza dall’Irpinia: Patrizia Luciano, Celeste Napolitano, Lara Nex Oliva, Michela Strollo, Giuseppe Amoroso e Generoso Vella. Tutti giovani artisti , gia’ con diverse esperienze alle spalle, ciascuno con un’opera nuova per esprimere con forme e colori cio' che non può essere detto in nessun altro modo: un flusso variegato e dinamico di stati d'animo e pensieri da condividere con il pubblico piu' sensibile e attento.

Una bella esperienza che pone ancora una volta l'Irpinia al centro del dibattito artistico nazionale e come fucina di talenti capaci di farsi notare anche fuori dal territorio provinciale e regionale e farsi apprezzare in importanti contesti artistici.

Per Luciano, Napolitano, Strollo, Amoroso e Vella una segnalazione della giuria mentre Oliva si aggiudica invece la segnalazione del presidente della giuria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Firenze l'Irpinia trionfa nella kermesse "Ut Pictura Poesis"

AvellinoToday è in caricamento