menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le opere dell'artista Vallifuoco sulle Terrazze di Castel dell’Ovo a Napoli

La mostra, realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, è inserita nel programma del Maggio dei Monumenti 2017

Saranno le suggestive sale espositive delle Terrazze di Castel dell’Ovo a Napoli ad ospitare, dal 29 maggio all’11 giugno, la personale dell’artista avellinese Gennaro Vallifuoco “Divagazioni su Pulcinella, Totò e segni picassiani”, con la partecipazione degli allievi del corso di Scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Napoli.

La mostra, realizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, è inserita nel programma del Maggio dei Monumenti 2017 ed è curata da Augusto Ozzella. Vernissage lunedì 29 dalle ore 17.30. L’esposizione presenta un focus centrale con le tavole realizzate da Gennaro Vallifuoco a corredo del volume “Le Guarattelle fra Pulcinella, Teresina e la morte”, dato alle stampe da Roberto De Simone e pubblicato dall’editore Di Mauro nel 2003.

Dalla tradizione del teatro popolare dei burattini, all’avanguardia dei primi del Novecento, ai giorni nostri: la mostra “Divagazioni su Pulcinella, Totò e segni picassiani” è un omaggio a quello che è il linguaggio più caro a Gennaro Vallifuoco, un linguaggio che si lega al filo della memoria e lo attualizza attraverso la ricerca del segno che trasferisce un sogno.E il sogno è anche quello degli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, i cui lavori esposti in contemporanea con le tavole di Vallifuoco, rappresentano una sintesi tra le tradizioni figurative del teatro popolare, del teatro dei burattini e di quella anche mestiere dell’”arte” del teatro di cui il Principe della risata è stato tra i più grandi ambasciatori nel mondo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola, medie e superiori in presenza: ecco quando

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento