menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esibizione teatrale per i detenuti di Bellizzi

Lo spettacolo si è dipanato in un mix di scenette

Una data, quella del 10 marzo 2018, che segna un momento di intensa partecipazione emotiva per la Compagnia amatoriale dei Tragicamente Comici  Volontari del Sorriso  sotto la direzione artistica dellattore e regista Maurizio Merolla: l'incontro con i detenuti della Casa Circondariale di Bellizzi, in occasione dell'ultimo allestimento teatrale dal titolo Sorrisi & Canzoni in Compagnia.
Lo spettacolo si è dipanato in un mix di scenette nate dalla penna di due autori, Peppe Viola e Angela Lonardo, per concludersi con un atto unico di Eduardo De Filippo dal titolo Pericolosamente.   
Gli attori Bruno Preziosi, Rita Aurigemma, Elisa Carbone, Mario Cucciniello, Luciana Vitale, Rossella Manna, Anna Napolitano, Carmine De Stefano, Elvira Della Pia, Maria Antonietta Cioffi, Monica Piantedosi, in veste di Volontari del Sorriso, hanno abbandonato per alcune ore le proprie attività professionali e familiari di sempre, per esprimere, con passione e talento puri, il proprio desiderio di donarsi agli altri attraverso larte del Teatro del Sorriso. Tra la eterogenea formazione, composta da impiegati, casalinghe, vigili del fuoco, ex colonnelli in pensione, professoresse, liberi professionisti e pensionati, spicca la partecipazione del cantante Giuseppe Esposito, che ha coinvolto il pubblico presente con un repertorio di canzoni bellissime. 
Così, oltre a regalare ore di buonumore e spensieratezza ad una platea bisognosa di sorriso terapia, il progetto Città del Sorriso di Monteforte Irpino, rafforza con successo la consolidata realtà di Montefortecomicità, nata nel 2009 grazie alla felice intuizione dell'attore e regista Maurizio Merolla, già protagonista di progetti similari, e dellamministrazione comunale di Monteforte Irpino, impegnata a sensibilizzare e sostenere attività culturali, di solidarietà e volontariato attivo per la crescita, lo sviluppo e la promozione del territorio.
Il teatro ha dimostrato, ancora una volta, di essere nutrimento per l'anima, come attesta la passionale e divertita partecipazione di un pubblico certamente speciale, impreziosito dalla presenza del dirigente penitenziario dottor Paolo Pastena.
Da questa esperienza si esce tutti arricchiti e consapevoli di aver piantato un piccolo seme di speranza come ha sottolineato una brevissima ma sentita premessa del regista Maurizio Merolla che è stato coadiuvato, come sempre, dall'aiuto regista Antony Delle Donne e dai tecnici Alessandro Vaccaro e Gennaro Esposito.

La vita è teatro e il teatro è vita. 
Sicuramente la data del 10 marzo 2018 ha donato abbondanti gocce di vita, trasfuse dai Tragicamente Comici, con cariche di buonumore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sono cinque le regioni che dal 10 maggio cambieranno colore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento