Idea drive-in per l'estate, Luongo: "Avellino continuerà ad avere un ruolo primario nell'ambito degli eventi"

Le dichiarazioni dell'assessore

"E', per il momento, soltanto un'idea suggestiva, sulla quale stiamo riflettendo per studiarne la fattibilità". Stefano Luongo, Assessore agli Eventi del Comune di Avellino, ha parlato, in videointervista a Prima Tivvù, della possibilità di allestire un drive-in nel corso dell'estate, al fine non solo di intrattenere la comunità del capoluogo, ma anche di permettere a tutti i vari protagonisti dello spettacolo e degli eventi locali di prendere parte a un progetto che andrà ponderato sulla base della situazione emergenziale legata al coronavirus e delle future disposizioni dettate dalle istituzioni governative e regionali, in occasione della tanto attesa fase 2.

Luongo: "Avellino può entrare in un circuito comprendenti le grandi città italiane"

L'idea del drive-in parte dal passato ma, sostiene Luongo, è possibile immaginarlo, rapportato ad altre attività culturali, come musica e teatro: "Lo vogliamo fare, premettendo che, al momento, è soltanto un'idea: ci sono tante riflessioni da fare in merito, di natura sociale, economica, ma anche aggiornandoci con quelle che sono le direttive e le ordinanze prese dal Governo in base ai distanziamenti e a come si potrà uscire da casa, dal 4 maggio in poi. Lo vogliamo fare ad Avellino per entrare in un circuito che comprende anche le grandi città e per far sì che il nostro capoluogo possa continuare ad avere un ruolo primario in Italia in termini di spettacoli".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella logica di quest'iniziativa, ovviamente, c'è anche il tentativo di coinvolgere tutti gli attori: "Ci sono locali, ma anche organizzatori di eventi, dj, fonici e fotografi, tutti facenti parte di un settore che non solo è bloccato, ma, a differenza di altri, non vede neanche nell'orizzonte una prospettiva. Si vede in marzo 2021 il termine per ritornare alla normalità, un termine che, per quanto riguarda gli eventi, è l'ultimo step. E' nostro compito individuare soluzioni in cui coinvolgere tutti gli attori del territorio, in modo da dare loro un supporto pratico e concreto, per quelle che sono le nostre possibilità. Abbiamo pensato a Campo Genova come luogo da proporre per questo tipo di iniziative".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni di giugno pagate in anticipo: in Campania aumenteranno le minime

  • Decreto Rilancio, da oggi IVA zero sui dispositivi di protezione: ecco quali

  • Ha un tumore al fegato: gli specialisti del Moscati gli donano una speranza

  • Shock a Mercogliano, spari contro un'auto con quattro giovani a bordo

  • Ennesima tragedia della solitudine, donna si toglie la vita gettandosi dal balcone

  • Coronavirus ad Ariano, dallo screening sierologico riscontrati circa 700 positivi

Torna su
AvellinoToday è in caricamento