menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Donazione degli organi, tour in Irpinia

Ad esempio nel 2012 sono stati eseguiti 1.589 trapianti di rene a fronte di una lista di attesa di 6.731 pazienti

Una giornata interamente dedicata al tema della donazione d’organi è in programma domenica. “Io dono” vedrà decine di ciclisti amatoriali, pazienti trapiantati, pazienti nefropatici in attesa di trapianto e testimonial d’eccezione effettuare un “tour della speranza“ tra i territori di Lioni, Bagnoli Irpino, Montella, Cassano Irpino, Nusco e Lioni per favorire la diffusione di una vera e propria cultura della solidarietà e della donazione. Una manifestazione promossa dall’Associazione “Irpinia per la vita- io dono “ in collaborazione con le amministrazioni comunali e le Associazioni di volontariato presenti nei Comuni interessati.

“La società e le Istituzioni – dichiara Filippo Nigro, Nefrologo e Sindaco di Bagnoli Irpino - non possono restare inerti: occorre promuovere una campagna culturale a partire dal mondo della scuola e della famiglia, per rendere ogni cittadino consapevole di come donare sia un piccolo gesto ma che può realizzare un grande sogno. Si può essere solidali con il prossimo in molti modi: con l’aiuto ai deboli, il soccorso ai bisognosi, il conforto per chi soffre. Ma la donazione degli organi rappresenta un gesto ancora più umano e generoso, perchè è certamente il modo migliore di dare un senso alla vita: donare ad altri una nuova speranza di vita. Ogni anno in Italia migliaia di persone sono colpite da gravi malattie agli organi vitali e per molte il trapianto rappresenta l’unico rimedio, ma non tutte possono beneficiarne a causa dello scarso numero di donatori. Ad esempio nel 2012 sono stati eseguiti 1.589 trapianti di rene a fronte di una lista di attesa di 6.731 pazienti. La mancanza di organi non rappresenta dunque una questione che coinvolge solo le persone in attesa di trapianto, ma può essere considerata come un vero e proprio problema di salute pubblica”.

“Quella del 23 agosto – conclude Nigro - non è una giornata qualunque, ma è una giornata in cui si riscattano e si affermano valori quali la solidarietà, la condivisione e la coesione sociale. Oserei dire la giornata in cui l’uomo recupera la dignità di essere umano riflettendo sul significato della donazione degli organi. Bagnoli Irpino accoglierà la carovana ciclistica con l’affetto, la ospitalità e la generosità tipica dei suoi abitanti e con la certezza di aver contribuito alla diffusione di un messaggio attuale e dall’altissimo significato morale ed etico”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Coronavirus in Irpinia, sono 90 i positivi di oggi: 12 ad Avellino

  • Sport

    Avellino implacabile, soffre ma vince anche a Catanzaro: 0-1

  • Incidenti stradali

    Grave incidente stradale a Pratola Serra, ferite due persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento