menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carmen Vecchione incanta la Costiera con il "Viaggio verso la SantaRosa"

La titolare di Dolciarte sul podio dell'evento in onore della sfogliatella

L'avellinese Carmen Vecchione sul podio del Santa Rosa Conca Festival, l'evento dedicato alla specialità gastronomica nata a Conca dei Marini nel Monastero di Santa Rosa.

Da tempo la Costiera Amalfitana e Napoli si contendono i natali di questo prelibato dessert, ma in realtà il capolavoro della pasticceria non ha origini partenopee, ma nasce dalla sapienza culinaria delle suore di clausura. La tradizione racconta che, dopo aver preparato il pane, la cuoca Madre Clotilda, ottima pasticcera, si trovò con un avanzo di farina di semola cotta nel latte. E pensò bene di aggiungervi alcuni ingredienti che abbondavano in dispensa, tutti provenienti dagli orti del Monastero: frutta secca, liquore al limone, strutto e vino bianco, e dello zucchero per addolcire il tutto. Ne ottenne una frolla dolce da cui ricavò due sfoglie, all'interno delle quali mise il ripieno precedentemente preparato. Infine, diede all'involucro la forma di cappuccio di monaca e lo cosse in forno. Il risultato fu straordinario: nacque infatti così la celebre sfogliatella Santarosa, diventata nei secoli la regina della pasticceria campana nelle varianti riccia e frolla.

Ieri sera, nello splendido scenario del ristorante La Bontà del Capo, la finale del concorso gastronomico di rilevanza nazionale, con l'intento di celebrare uno dei dolci più antichi e famosi della Campania, ha visto sfidarsi maestri pasticceri come Giuseppe Manilia, Carmen Vecchione e Salvatore Gabbiano.

Gli chef , punto di riferimento del panorama gastronomico italiano, hanno dovuto ricreare una sfogliatella originale sposando tra loro ingredienti generalmente opposti: caldo/freddo, croccante/morbido, femminile/maschile. Il tema di quest'anno era infatti "La Sig.ra SANTAROSA e il Sig. GELATO", ovvero così come in una coppia ben assortita coesistono fattori apparentemente contrastanti ma che, sapientemente miscelati, formano un connubio perfetto, così nel cibo si possono sviluppare abbinamenti inimagginabili per un risultato sorprendente.

A giudicarli, Sal De Riso - presidente di giuria, celebre Maestro Pasticcere AMPI e famoso volto televisivo insignito di numerosi riconoscimenti, tra i quali, il prestigioso "World Pastry Stars"; Gennaro Esposito - rinomato chef bistellato del Ristorante "Torre del Saracino" di Vico Equense, del "Mamà" di Capri e dell'"IT" di Ibiza, nonché giudice della trasmissione TV "Masterchef Junior"; Nicola Pansa - titolare della storica e famosa Pasticceria "Pansa" di Amalfi, appartenente all'associazione dei "Locali Storici d'Italia"; Antonio Capuano - capitano della squadra che ha vinto quest'anno, al Sigep di Rimini la "Coppa del Mondo della Gelateria", battendo altre 64 nazionali; Fabrizio Mangoni - storico gastronomo, professore universitario ed autore del libro "Di che dolce sei?", per la pubblicazione del quale riceverà il premio letterario-gastronomico "Sfoglia…Conca", giunto alla IV edizione; Giuseppe De Girolamo - giornalista enogastronomo e socio onorario AIBES; Marisa Cuomo di Le "Cantine Marisa Cuomo", uno dei migliori marchi dell'enologia italiana a livello internazionale.

La titolare di Dolciarte con il dolce "Viaggio verso la SantaRosa" ha emozionato i giudici che hanno avuto grande difficoltà a decretare il vincitore tra i tre finalisti. Il Viaggio di Carmen è un dessert scomposto frutto di un' armoniosa intesa di sapori che sfruttano l'aroma della cannella,l'acidità della mela, la sapidità della pasta di noce, insieme ad un pan di spagna di amarena e mandorla cotto a vapore. Risultato: un dessert elegante, raffinato e femminile che con grande maestria risulta al palato pieno di consistenze e gusti contrastanti che tuttavia richiamano in maniera evidente le sensazioni gustative della tradizionale sfogliatella.

Carmen Vecchione con la sua creazione non avrà conquistato lo scalino più alto del podio, ma ha vinto un meritatissimo secondo posto aggiudicandosi il merito di rappresentare al meglio la nuova frontiera della pasticceria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Disfunzioni idriche in Irpinia: l'avviso di Alto Calore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento