menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Borse di studio per laureati irpini: parte il bando della Provincia

16 borse di studio istituite da Palazzo Caracciolo da destinare a laureati della provincia

Quattro borse di studio riservate ai laureati irpini che hanno discusso tesi dedicate a Pasquale Stanislao Mancini e a Francesco De Sanctis. É questo il progetto lanciato dalla Provincia di Avellino nell'ambito delle commemorazioni del bicentenario della nascita dei due illustri personaggi per favorire giovani meritevoli.

L'avviso si rivolge a laureati residenti nella provincia di Avellino che abbiano svolto una tesi di laurea magistrale o di dottorato di ricerca, discussa tra il 1° gennaio 2014 e il 31 luglio 2017, che abbia trattato la vita e le opere di Macinino e de Sanctis. All'assegnatario sarà attribuito un premio pari 1.500 euro. Inoltre la Provincia provvedere alla pubblicazione a stampa editoriale con codice Isbn (International Standard Book Number).

Le domande di ammissione possono essere presentate da subito e fino al 16 agosto prossimo. Sono in tutto 16 le borse di studio istituite da Palazzo Caracciolo. Non solo quelle destinate a De Sanctis e Mancini (sull'albo pretorio on-line della Provincia sono già disponibili i modelli di domanda per la presentazione delle candidature), ma anche due borse di studio in favore di studenti irpini di archeologia per lo studio del sito archeologico di Petra, a seguito del protocollo d'intesa tra la Provincia di Avellino e l'Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali del Cnr (Itabc-Cnr). Le ultime dieci borse di studio sono assegnate agli allievi della sesta edizione del corso di perfezionamento universitario e aggiornamento culturale in Wine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

AvellinoToday è in caricamento