rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cultura

"Avellino Letteraria" ricorda il maestro Mario Cesa: "Un riferimento a livello nazionale e internazionale"

Musicista, raffinato intellettuale, grande animatore culturale e storico, docente al Conservatorio Cimarosa di Avellino

"Avellino Letteraria" ricorda il maestro Mario Cesa, scomparso già da un anno. Cesa è stato punto di riferimento per intere generazioni di musicisti, sia a livello nazionale che internazionale. Musicista, raffinato intellettuale, grande animatore culturale e storico, docente al Conservatorio Cimarosa di Avellino. Le sue opere sono conosciute in tutto il mondo. Inscindibile il suo rapporto con la città di Avellino e con l’Irpinia, un grande artista che negli anni era riuscito a far diventare la rassegna internazionale d’orchestra “Musica in Irpinia”, uno degli appuntamenti più pregevoli della Campania e non solo. E’ stato studioso del folklore irpino, ha ripartito e trascritto le melodie popolari della sua terra, ma il suo interesse era rivolto principalmente alla composizione.

Reading poetico, dedicato al maestro Mario Cesa, a cura di: Graziella Di Grezia e Rosa Mannetta, con le musiche del medesimo. All’evento hanno partecipato anche i familiari del maestro. Esposizione a tema de “L’arte Ritrovata” Museum & Events. Coordinatrice dell’evento, come di consueto, la giornalista Daniela Apuzza.

Queste le dichiarazioni del direttore artistico della rassegna, Annamaria Picillo: "La serata organizzata da Avellino letteraria presso Villa Amendola, ha visto la partecipazione di un vasto pubblico, riunito per il ricordo del Maestro Cesa, compositore e musicista, grande riferimento a livello nazionale e internazionale per la città  di Avellino e per l'Irpinia.Un momento di condivisione, di ricordi e di percorsi di vita sottolineato da un reading poetico e musicale curato da Graziella Di Grezia e Rosa Mannetta". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Avellino Letteraria" ricorda il maestro Mario Cesa: "Un riferimento a livello nazionale e internazionale"

AvellinoToday è in caricamento