Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cultura

Tre giorni a piedi per raggiungere Montevergine: ecco i fedeli devoti

I pellegrini si raduneranno al Santuario dell'Addolorata di Alvignano, alle ore 15,00 per la partenza che ci sarà dopo la celebrazione della Messa. La camminata durerà tre giorni attraverso i comuni di Ruviano, Melizzano, Bucciano, Montesarchio, San Martino Valle Caudina, Pannarano e Pietrastornina, Ospedaletto

Si continua con la tradizione del pellegrinaggio a piedi da Alvignano al Santuario di Montevergine che  si tramanda di generazione in generazione dal 1920. Il precursore, ovvero colui che ebbe a dar corso a questa manifestazione, fu Giuseppe Mone che, nato a Piana di Monte Verna (all’epoca Piana di Caiazzo), nel 1884, aveva sposato un’alvignanese nel 1906. Nel 1915 fu chiamato alle armi per la prima guerra mondiale.

Durante quel conflitto, a seguito di una cannonata, cadde in un burrone sulle Alpi con un commilitone e lì rimasero per diversi giorni. Si cibavano di radici di alberi e si dissetavano con la neve. Riuscirono a salvarsi, appunto, Mone e Giovangiuseppe Fontanella, altro compagno d’armi residente a Piedimonte Matese. In quella occasione il voto: “Se riusciamo a ritornare a casa andremo ogni anno a piedi a Montevergine” che sembra che il signor Fontanella abbia aggiunto “e poi potrò pure morire”. Rientrati incolumi tennero fede alla promessa e diedero vita al pellegrinaggio. Il signor Fontanella tornato a casa, dopo essersi recato a Montevergine, fu colto da malore e morì. “Zi Peppe”, cavaliere di Vittorio Veneto, così era conosciuto ad Alvignano, era noto soprattutto perché camminava sempre a piedi nudi, anche d’inverno, non perché non avesse la possibilità di comprarsi una calzatura decente. Da domani, diversi fedeli, ripercorreranno i circa 80 chilometri che separano Alvignano dal centro avellinese seguendo un tragitto, attraverso vecchie mulattiere di tre province.

 Ad organizzare l’evento un comitato che è composto dall’avvocato Cesare Ianniello, presidente, e da Pina Barbiero, Paolo Quintavalle, Annateresa Marra ed Emanuele Piccinini. I pellegrini si raduneranno al Santuario dell’Addolorata di Alvignano, alle ore 15,00 per la partenza che ci sarà dopo la celebrazione della Messa. La camminata durerà tre giorni attraverso i comuni di Ruviano, Melizzano, Bucciano, Montesarchio, San Martino Valle Caudina, Pannarano e Pietrastornina. Dopo la sosta a Ospedaletto, ai piedi della montagna di Montevergine, alle cinque del 3 agosto, si stima di arrivare al Santuario alle ore 9.30 in tempo utile per la Messa che sarà concelebrata dal parroco della chiesa di san Pietro di Alvignano, don Pasqualino Rubino.Così si rinnova un appuntamento entrato nella leggenda del culto locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre giorni a piedi per raggiungere Montevergine: ecco i fedeli devoti

AvellinoToday è in caricamento