rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Conservatorio "Cimarosa" festeggia la musica e la donazione delle composizioni del maestro Cesa

L'istituto di formazione musicale avellinese ha ricevuto in dono dagli eredi le composizioni del maestro e ha presentato il programma della Festa della Musica, che si svolgerà dal 19 al 21 giugno 2023

Questa mattina, nella Biblioteca del Conservatorio "Cimarosa" di Avellino, il presidente Achille Mottola e la direttrice Maria Gabriella Della Sala hanno annunciato l'avvenuta donazione da parte degli eredi del maestro Mario Cesa delle sue composizioni e hanno presentato la Festa della Musica 2023, che avrà luogo ad Avellino dal 19 al 21 giugno, e la Mostra "Degno di Nota - Omaggio a Mario Cesa". 

Il Conservatorio "Cimarosa" festeggia la musica e la donazione delle composizioni del maestro Cesa (Foto Vinicio Marchetti)

Della Sala: "Festeggiare la donazione con tre giorni di musica è la scelta migliore"

"Abbiamo pensato di unire le due iniziative non solo per un discorso temporale ma anche perché è il modo migliore per sugellare un atto così importante - ha spiegato la direttrice Maria Gabriella Della Sala - la donazione attesta la presenza sul territorio di un compositore che ha fatto strada e che ha fatto conoscere il conservatorio fuori dalla città. Festeggiare la donazione con tre giorni di musica è la scelta migliore".

Dal 19 al 21 giugno, gli studenti del Conservatorio "Cimarosa" animeranno la città con musica di ogni genere, da quella antica a quella contemporanea: "Il 19 giugno, tanti giovani si esibiranno in strada, precisamente nella zona dove sorge il Duomo e dove vi è la sede della Camera di Commercio. Luogo a noi molto caro perché è lì che è nato il conservatorio. Sarà dunque un'occasione per festeggiare la musica e valorizzare il centro storico di Avellino - ha affermato la direttrice - il 20 giugno, invece, saremo in Corso Vittorio Emanuele dove attrarremo i passanti con la musica jazz fino alle 23; mentre nel palazzo della Prefettura avremo due ensemble, di fisarmonica e a seguire di sassofoni, ed infine nell'auditorium dell'istituto scolastico di San Tommaso avrà luogo un incontro con le scuole medie. Il 21 giugno gran galà con i due centri museali, il Palazzo della Cultura a Corso Europa e l'ex Carcere Borbonico. Termineremo con l'orchestra di fiati e l'ensemble di percussioni e un regalo ai detenuti del Carcere di Bellizzi Irpino dove gli studenti della consulta hanno organizzato un momento di pop e jazz" ha concluso.

Video popolari

AvellinoToday è in caricamento