rotate-mobile
Lunedì, 28 Novembre 2022
Eventi Montella

Festa Castagna di Montella Igp, Buonopane: "Una settimana di eventi per celebrare il nostro prodotto di eccellenza"

La rassegna andrà in scena dal 31 ottobre al 6 novembre, a Montella. Giovedì, 3 novembre, il convegno di approfondimento per ufficializzare la costituzione del Consorzio Castagna di Montella Igp

Ai nastri di partenza la 38esima edizione della Festa Castagna di Montella IGP.

Questa mattina, al Circolo della Stampa, il sindaco di Montella, Rino Buonopane e l’assessore alle Politiche Agricole, Emiliano Gambone, hanno presentato alla stampa il programma di una kermesse che, ogni anno, attira migliaia di visitatori.

Dal 31 ottobre al 6 novembre, un'intera settimana all’insegna della buona tavola e dei prodotti tipici, in un contorno di folclore, musica, tradizione, cultura e approfondimenti.

Montella, caratteristico borgo incastonato tra le montagne irpine, dopo due anni di stop, sarà di nuovo palcoscenico di uno dei festival più attesi in Campania. La sfida che la kermesse si propone, è quella di essere testimonianza attiva di quanto Montella e l’Irpinia abbiano da offrire ed esprimere quando si parla di turismo ed eccellenze enogastronomiche.

“Dopo il fermo dovuto all'emergenza sanitaria, finalmente torniamo a celebrare il nostro prodotto di eccellenza – esordisce il sindaco Rino Buonopane - La castagna è da sempre la struttura portante dell'economia della nostra comunità e ad essa, quest'anno, approfittando del ponte di Ognissanti, vogliamo dedicare un' intera settimana.

Abbiamo creato un cartellone di eventi con un focus particolare sulla Castagna Igp e su tutta l'enogastronomia di Montella, strumenti privilegiati per fare da traino ad un indotto turistico che ci permette di dare risalto alle bellezze paesaggistiche, storiche e culturali di Montella. Non solo gusto, quindi, ma coadiuvati dalle associazioni saranno organizzate visite guidate per riscoprire i monumenti simbolo di Montella e presentare il nostro territorio sotto ogni aspetto a coloro che verranno a farci visita".

Montella, cuore nevralgico di un patrimonio agroalimentare, raro quanto prezioso, ha da sempre intrecciato la sua storia economica e culturale, ai castagneti da frutto che disegnano gran parte del paesaggio. Proprio la castagna, per secoli collante sociale dell'economia locale, vuole essere ambasciatrice e strumento potente per la promozione e il rilancio delle attività territoriali, trasformando il centro altirpino in una meta turistica competitiva dal profilo nazionale. 

“Il punto di forza è sempre lo stesso, la nostra castagna che è la regina – aggiunge l’assessore Emiliano Gambone – Fortunatamente, dopo gli attacchi degli scorsi anni, quest’anno la castagna di Montella Igp presenta una buona produzione, ma in maniera particolare una buona qualità. Quindi la prima cosa che offriamo è l'alta qualità del prodotto. Intorno alla Castagna abbiamo creato un corollario di appuntamenti che celebrano, consacrano e omaggiano un frutto che rappresenta un’intera stagione. Con questa festa vogliamo dare sapori e sensazioni tipiche dell’autunno, dando risalto ai produttori e alle attività locali che porteranno in piazza la castagna in tutte le sue declinazioni. A questo aggiungiamo musica popolare, show-cooking e laboratori creativi per bambini che accompagneranno dal 31 ottobre al 6 novembre il percorso dei visitatori”.

Gusto, arte e cultura. Una triade vincente che farà da filo conduttore alle iniziative di intrattenimento che animeranno il borgo nel corso di tutta la settimana, una vera e propria maratona del divertimento con spazi dedicati agli adulti, ai bambini, alla musica e agli show-cooking.

Continua così il percorso che il sindaco di Montella, Rino Buonopane, ha ribadito al meeting Eurocastanea Italia 2022 - che si è per l'appunto tenuto a Montella - per implementare il sistema di promozione della Castagna di Montella Igp. Quest’anno, infatti, si avverte una responsabilità in più. Montella, uno dei luoghi di maggiore produzione di castagne in Italia, culla della Castagna di Montella IGP, vuole porre l'accento su logiche di valorizzazione del marchio, migliorando ogni aspetto che ruota intorno alla filiera castanicola in condivisione con gli enti territoriali di tutto l'areale che comprende, altresì, i comuni di Nusco, Cassano Irpino, Volturara Irpina, Montemarano, Bagnoli Irpino. A tal proposito giovedì, 3 novembre, ci sarà un momento di approfondimento dedicato alla costituzione del Consorzio Castagna di Montella Igp .

“È un lavoro che portiamo a compimento - conclude il sindaco Buonopane - la castagna di Montella è stato il primo prodotto ortofrutticolo ad avere la doc nel 1987 e poi l'Igp nel '92. Il cerchio va chiuso e lo faremo nel corso del convegno di giovedì, 3 novembre, insieme agli enti territoriali dell'areale di produzione e insieme al consigliere regionale Maurizio Petracca, l’assessore regionale all’agricoltura Nicola Caputo e il vicepresidente della Regione Campania, Fulvio Bonavitacola”. 

IL PROGRAMMA

Il Festival animerà il centro di Montella su di un'area di circa 15mila metri quadrati.

Si parte il 31 ottobre, alle ore 18.00, con l'apertura degli stand enogastronomici che coinvolgeranno le attività ristorative e agroalimentari del posto, ma anche dell'hinterland. Previsto lo spettacolo musicale dei Makardia e la tarantella itinerante per le strade del paese.

Martedì, 1 novembre, si inizia alle 10.00, in piazza Bartoli, con il laboratorio creativo per bambini Crealab. Alle ore 11.00, al via le degustazioni con l'apertura degli stand che resteranno aperti per tutto il corso della giornata. Alle ore 12.00 show cooking. Alle ore 14.00 Zompa Cardillo con tarantella itinerante. Alle ore 16.00 torna il laboratorio creativo per bambini. Alle 20.00 ancora musica con Boomerang Street Band.

Mercoledì, 2 novembre, alle ore 10.00, laboratorio creativo per bambini Crealab. Alle ore 12.00 al via le degustazioni con l'apertura degli stand che resteranno aperti per tutto il corso della giornata.

Giovedì, 3 novembre, alle ore 11.00, la premiazione del concorso Colto in Castagna. Alle ore 12.00 al via le degustazioni con l'apertura degli stand che resteranno aperti per tutto il corso della giornata. Alle ore 17.00 il convegno di presentazione del Consorzio della Castagna di Montella Igp, presso la sala consiliare in Piazza degli Irpini. Alle ore 18.30, il Concerto Orchestra Regionale di Peltri e, alle 20.00, in piazza Colucci, i Montella Folk.

Venerdì, novembre, alle ore 12.00 al via le degustazioni con l'apertura degli stand che resteranno aperti per tutto il corso della giornata. Alle ore 15.00, Zompa Cardillo tarantella itinerante, alle ore 17.00 show cooking, alle ore 18.00 la presentazione del progetto Irpinia Bike House, presso la Sala Consiliare in Piazza degli Irpini, e alle 20.00 la band Vienteterra.

Sabato 5 novembre si inizia alle 10.00, in piazza Bartoli con il laboratorio per bambini "I personaggi del bosco". Alle ore 12.00 al via le degustazioni con l'apertura degli stand che resteranno aperti per tutto il corso della giornata. Alle ore 15.00 Lenny, spettacolo di magia, alle ore 18.00 Athanor, spettacolo del fuoco. Alle ore 19.00 Michele Roscica one man band.

Domenica, 6 novembre, si inizia alle 10.00, in piazza Bartoli, con il laboratorio per bambini: "I cecaluccoli, facciamo la pasta". Alle ore 11.00 al via le degustazioni con l'apertura degli stand che resteranno aperti per tutto il corso della giornata. Alle ore 11.00, presso Villa De Marco, il convegno Montella Ambiente e Cultura con i Giovani del Fai di Avellino.

Alle ore 12.00 show cooking. Alle ore 15.00 spettacolo per bambini Le Bolle giganti di Lula, in piazza Bartoli. Alle ore 17.00 musica popolare itinerante con Valerio Ricciardelli e Tammurriarè.

L’evento è organizzato dal Comune di Montella, con il patrocinio della Provincia di Avellino e della Regione Campania.

Festa montella-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa Castagna di Montella Igp, Buonopane: "Una settimana di eventi per celebrare il nostro prodotto di eccellenza"

AvellinoToday è in caricamento