Giovedì, 21 Ottobre 2021
Eventi

Conservatorio Cimarosa, al via gli eventi celebrativi per i 50 anni dalla fondazione

Questa mattina, il presidente Achille Mottola ed il direttore Maria Gabriella Della Sala hanno presentato le iniziative organizzate per festeggiare l'importante traguardo

Il Conservatorio di musica "Domenico Cimarosa" di Avellino festeggia una tappa importante, il raggiungimento del cinquantesimo anno di vita dalla sua nascita e lo fa con una serie di eventi celebrativi che sono stati presentati questa mattina, presso l'Aula Magna, dal presidente Achille Mottola e dal direttore Maria Gabriella Della Sala.

Istituito il 1° ottobre 1971, il Conservatorio muove i suoi primi passi nel maestoso palazzo Caracciolo sito nella zona storica di Avellino, presso il Duomo, sotto la direzione artistica del maestro Aladino di Martino e, successivamente, del maestro Bruno Mazzotta. Entrambi danno un grande impulso all'attività della struttura tanto da affermarsi come punto di riferimento artistico-culturale dell’intera provincia e ottennere l'apprezzamento del mondo musicale e culturale nazionale ed internazionale. Il terremoto del 1980 costringe ad una serie di cambiamenti logistici fino a quando il Governo degli Stati Uniti d’America dona al Comune di Avellino l’attuale struttura di Via Circumvallazione.

Le iniziative per il cinquantenario

"Il Conservatorio ha un legame forte con il territorio. Mezzo secolo non è poca cosa, per noi ha un'importanza fondamentale" afferma emozionato il presidente Achille Mottola che annuncia le iniziative organizzate per celebrare i 50 anni: "La programmazione sarà specifica per il cinquantenario. Non andrà ad incrociarsi con le rassegne già studiate. Giovanni Spiniello dedicherà una sua opera al ricordo di Mario Cesa che donerà al Conservatorio. A dicembre, nell'Auditorium ci sarà un'esposizione di sei artisti irpini che sarà curata da Pellegrino Capobianco in arte Crinos. Un'altra mostra di pittura riguarderà un ritorno a San Pietroburgo e si terrà nell'Aula Magna". 

Altri importanti traguardi raggiunti riguardano il gemellaggio con il conservatorio di Campobasso e il riconoscimento dello stemma, del gonfalone e della bandiera: "Il conservatorio di Campobasso verrà qui a fare un concerto e, viceversa, noi andremo lì per portare un nostro evento concertistico. Siamo il primo conservatorio in Italia ad avere, a breve, il riconoscimento dello stemma, del gonfalone e della bandiera" afferma soddisfatto il presidente.

Un'altra novità importante è la costituzione di un'orchestra del Conservatorio Cimarosa che partirà il prossimo 31 ottobre: "Abbiamo svolto nel territorio un'attività di tipo musicale e culturale e abbiamo lavorato in altri territori. Un'istituzione come il Conservatorio determina sempre degli effetti sul territorio. Allora, vorrei che queste celebrazioni ponessero l'attenzione sui giovani - spiega il direttore Maria Gabriella Della Sala. Ecco perché dal 31 ottobre partirà l'orchestra del Conservatorio. Abbiamo voluto che fosse composta solo da studenti ed ex studenti del Cimarosa. Spero che diventi l'orchestra della città o che stimoli chi ha voce in capitolo a supportare economicamente e logisticamente questo gruppo di ragazzi davvero molto bravi" conclude.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conservatorio Cimarosa, al via gli eventi celebrativi per i 50 anni dalla fondazione

AvellinoToday è in caricamento